Nordmeccanica si arrende: Conegliano è campione d'Italia

Al Palaverde Imoco Conegliano conquista anche gara 4 della finale e si laurea campione d’Italia. La squadra di Gaspari chiude il campionato a testa alta, con un ottimo secondo posto e senza alcun rimpianto

Imoco Conegliano è campione d’Italia 2015/2016, Nordmeccanica Piacenza è seconda con merito al termine di un campionato che per la squadra della famiglia Cerciello si chiude con un bilancio decisamente positivo. Gara 4 di finale ha confermato che Imoco Volley è del tutto meritevole del suo primo scudetto, dopo aver dominato sia la regular season che i play off. Piacenza è stata l’ultima ad arrendersi e per questo merita complimenti supplementari. Piacenza che chiude questa corsa al tricolore senza rimpianti, dopo aver dato tutto e lasciato tutte le energie sul campo. Anche in Gara 4 Nordmeccanica Volley ha giocato quasi alla pari, cedendo solo in dirittura d’arrivo a un grande avversario.

PRIMO SET – Giulia Leonardi, infortunata durante Gara 3, è a referto ma solo per onor di firma. Per lei il campionato finisce qui. Coach Gaspari comincia con Ognjenovic in palleggio, Sorokaite opposto, Meijners e Marcon in banda, Belien e Melandri al centro, Valeriano libero. Si comincia con un equilibrio totale. Il massimo vantaggio è di Piacenza: 9-7. Poi Conegliano cresce, arriva al time out tecnico avanti 12-11, per poi allungare: 15-12, 17-13. Nordmeccanica Volley continua a giocare una partita giudiziosa e recupera: 17-19. E ancora 18-20 con Ognjenovic. Imoco Volley accelera sempre di più: Vasilantonaki firma il punto del 23-20, poi il muro delle gialloblù respinge gli attacchi di Sorokaite e di Marcon. Conegliano chiude 25-21, attaccando col 58% contro il 42% di Piacenza.

SECONDO SET – Nordmeccanica continua a giocare una buona partita, attenta in difesa e incisiva in attacco. L’ace di Meijners vale il punto del doppio vantaggio: 8-6, confermato poi al time out tecnico, 12-10. Poi un guizzo delle Pantere, che ribaltano, andando a condurre 13-12. Piacenza pareggia Meijners a quota 14 e con Melandri a quota 15. Ma a questo punto Conegliano alza il livello del suo gioco e Nordmeccanica Volley va sempre più in difficoltà. Le padrone di casa allungano: 19-16, 21-18, per chiudere sul 25-18, andando così a condurre 2-0.

TERZO SET – Vantaggi alterni. Piacenza conduce 7-6, poi si ritrova sotto 12-10 al time out tecnico. Gaspari toglie Belien per dare spazio a Bauer. E’ proprio il capitano a firmare un doppio punto che vale il sorpasso: 13-12. Sarà questo l’ultimo vantaggio di Nordmeccanica Volley. Conegliano cambia ancora marcia, ritorna in vantaggio, per poi scatenare un’irresistibile progressione. Finisce 25-20 il parziale che consegna alla squadra veneta il titolo di campionessa d’Italia. Nordmeccanica Volley lascia il campo con gli applausi di uno sportivissimo Palaverde. Piacenza orgogliosa di questa piazza d’onore.

Nordmeccanica-11

IMOCO CONEGLIANO-NORDMECCANICA PIACENZA  3-0

(25-21; 25-18; 25-20)

IMOCO CONEGLIANO Glass 2, Vasilantonaki 12, Serena, Ortolani 8, Santini, Adams 7, Robinson 18, De Gennaro (L), Arrighetti 11, Easy, Crisanti, Nicoletti, De Bortoli (L), Barazza. All. Mazzanti.

NORDMECCANICA PIACENZA Sorokaite 12, Valeriano (L), Belien 7, Bauer 1, Leonardi, Marcon 3, Bianchini, Melandri 5, Poggi (L), Petrucci, Pascucci, Meijners 12, Taborelli, Ognjenovic 5. All. Gaspari.

Arbitri Sobrero e Vagni. Spettatori 5344.

Gaspari-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento