Serie A1 pallavolo, tre punti d'oro per il Copra Morpho, ora al quarto posto

Il Copra Morpho Piacenza torna a vincere dopo la sconfitta a San Giustino, conquistando 3 punti importanti, portandosi in quarta posizione e 14 punti. Castellana Grotte domata con un match intenso

La Copra Morpho Piacenza torna a vincere dopo la sconfitta a San Giustino, conquistando 3 punti importanti, portandosi in quarta posizione e 14 punti. La vittoria non è stata semplice, Castellana Grotte ha cercato di difendersi e combattuto per avere la meglio. Una gara con difese e attacchi esaltanti da entrambe le parti, che hanno saputo emozionare, divertito e tenuto con il fiato sospeso il pubblico locale. L’inizio del primo set è movimentato e agguerrito, Castellana Grotte non vuole regalare nemmeno un punto a Piacenza.

UNA BATTAGLIA - E’ una vera e propria battaglia. Piacenza inizia a staccare Castellana Grotte grazie a Popp sul 07 – 04. Gli avversari però si rianimano recuperando immediatamente 2 punti. La Copra Morpho Piacenza riesce a distaccare gli avversari con un’azione di Nilsson, prima a muro e poi in schiacciata segnando il 10-06. La squadra piacentina si fa raggiungere sul 17-15. Il pallonetto decisivo di Nilsson, sul 20-19, ridà morale e forza alla squadra piacentina che riesce prontamente a mantenere il distacco chiudendo il set a 24-22.

CASTELLANA RINVIGORITA - Il secondo set vede Castellana Grotte rinvigorita; la squadra barese parte subito segnando 3 punti di fila. Piacenza cerca di reagire con Holt e Nilsson ma arranca alle spalle degli avversari fino al 10-12: il punto viene conquistato grazie ad una bellissima ricezione del libero Davide Marra. La battaglia per aggiudicarsi punti e allontanarsi dall’avversario riprende. Semenzato grazie ad un muro rapido e deciso non dà tempo a Castellana Grotte di reagire e conquista un punto portando la Copra Morpho Piancenza sul 17-16. La parità ritorna per un errore di ricezione di Marra. Siamo sul 18-18. Piacenza si riporta in vantaggio solo sul 24-21 grazie ad una schiacciata fulminea di Holt. Il punto successivo, segnato da Nilsson, regala il set a Piacenza. Terzo set con inizio equilibrato, le squadre si affrontano agguerrite.

PARI - Castellana Grotte non vuole lasciare fuggire Piacenza e farle vincere la partita sul 3-0. Infatti sul 13-15 si porta in vantaggio grazie ad una schiacciata che distrugge il muro piacentino. Piacenza sembra bloccata, la difesa perde colpi, mentre Castellana Grotte continua ad accumulare punti. Il testa a testa arriva sul 19-19:Nilsson è alla battuta, la palla rimbalza da un campo all’altro, ma l’azione si conclude con un out della squadra avversaria. L’ace di Castellana Grotte sul 19-22 riapre la partita. Piacenza cerca di riagganciare gli avversari con un ace di Massari, ma sul 23-25, il set si conclude a discapito della squadra piacentina con un errore di battuta di Gonzalez. Quarto set in cui Castellana Grotte crede, e spera di portare al tiebreak Piacenza. Gli avversari aprono il set forzando il servizio e l’attacco. Il muro e la difesa di Piacenza sembrano incrinate. Castellana Grotte cerca di distaccare la Copra Morpho Piacenza, ma è un continuo testa a testa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I COMMENTI - Nessuna delle due squadre vuole arrendersi all’altra. Nilsson, con una schiacciata rapida e fulminea conquista il 13-11; Piacenza cerca di predominare il set assicurandosi un distacco sicuro per conquistare il set ma il finale di partita non è dei più scontati. Gli ultimi minuti di gioco sono frenetici: Castellana Grotte sul 22-20 reagisce, diventa aggressiva, si porta alla pari sul 24-24 ma Piacenza non si arrende e dopo un decisivo ace di Nilsson sul 26-25 e il successivo out di Castellana Grotte il set si conclude a 27-25 per la Copra Morpho Piacenza. Fondamentali per il buon fine della partita le ricezioni di: Davide Marra, del capitano Hristo Zlatanov e Marcus Popp; per quanto riguarda l’attacco sono stati essenziali: Holt Maxwell Philip, Andrea Semenzato, Marcus Popp e Javier Gonzalez. Lattari: “Sono molto arrabbiato perchè gli arbitri hanno usato due pesi e due misure. Spero che il selezionatore degli arbitri possa vedere la partita di oggi”. Lorenzetti: “In questa settimana in cui abbiamo giocatore 3 volte abbiamo portato a casa 7 punti e questa è una cosa molto positiva. Oggi abbiamo faticato con castellana Grotte ma devo elogiare soprattutto Zlatanov e Popp per come sono stati bravi a restare in campo anche nei momenti per loro più difficili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento