Passaggio del Giro d’Italia, venerdì tutte le scuole chiudono alle 12

«L'invito che rivolgiamo ai tutti i cittadini - sottolinea l'assessore alla Mobilità Giorgio Cisini - è quello di privilegiare i tragitti lungo le direttrici esterne, ovvero la tangenziale Sud e il cavalcaferrovia»

Il sindaco Paolo Dosi ha firmato l’ordinanza che dispone la chiusura anticipata alle 12, venerdì 19 maggio, per tutte le istituzioni scolastiche, asili nido e servizi integrativi per l’infanzia sul territorio comunale. Un provvedimento assunto in seguito alle limitazioni al traffico previste per garantire il passaggio in sicurezza della tappa del Giro d’Italia che attraverserà il territorio urbano, seguendo il percorso che si snoderà lungo via Emilia Parmense (incluso il tratto in località Borghetto), via Colombo, via Manzoni, via Conciliazione, viale Dante Alighieri, via Bianchi, via Pietro Cella, via I Maggio e via Emilia Pavese (incluso il tratto nella frazione di Sant’Antonio).

Nelle suddette strade sarà vietata la sosta delle auto, con rimozione forzata, già a partire dalle ore 18 di giovedì 18 maggio: a questo proposito, dalla giornata di mercoledì verranno distribuiti a cura della Polizia Municipale volantini che saranno collocati sui parabrezza dei veicoli parcheggiati lungo l’itinerario (si parla di oltre 600 mezzi lasciati abitualmente in sosta), nonché negli androni dei palazzi prospicienti le vie interessate.

Il divieto di circolazione scatterà invece dalle 13 di venerdì 19 sino alle 18.30 o, comunque, fino a 60 minuti dopo il passaggio di fine corsa di tutti i mezzi legati alla manifestazione. Contestualmente, tutte le vie afferenti al percorso di gara in cui sia in vigore il senso unico potranno eccezionalmente essere percorse in entrambi i sensi di marcia. 

Anche l’attraversamento delle strade in cui transiteranno i ciclisti potrebbe risultare, in funzione dell’orario, particolarmente difficile: “L’invito che rivolgiamo ai tutti i cittadini – sottolinea l’assessore alla Mobilità Giorgio Cisini – è quello di privilegiare i tragitti lungo le direttrici esterne, ovvero la tangenziale Sud e il cavalcaferrovia. Allo stesso modo, chiediamo laddove possibile di programmare eventuali commissioni personali in una fascia oraria che non comporti il rischio di rimanere bloccati all’interno del perimetro in cui si svolgerà la manifestazione. A questo proposito, ringrazio sin d’ora i commercianti che, a partire da viale Dante dove abbiamo già abbiamo preso accordi, collaboreranno per garantire la massima diffusione delle informazioni. L’auspicio – conclude l’assessore – è che tanti piacentini facciano sentire l’entusiasmo della città per questa storica competizione e l’amore per uno sport, il ciclismo, di cui il Giro, che siamo onorati di ospitare, esprime fatica e poesia”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento