Per il Pro Piacenza un attacco di "Peso". Dall'Albinoleffe arriva Massimiliano Pesenti

Il Pro Piacenza sistema l’attacco con l’arrivo di Massimiliano Pesenti, calciatore ventinovenne proveniente dall’Albinoleffe

Il Pro Piacenza sistema l’attacco con l’arrivo di Massimiliano Pesenti, calciatore ventinovenne proveniente dall’Albinoleffe. Classica punta centrale di riferimento e forte di testa, Pesenti arriva a Piacenza dopo due difficili annate con le maglie della celeste e della Reggiana con le quali, colpevole anche un brutto infortunio che lo ha allontanato dai campi per circa 3 mesi, ha siglato solo 2 reti in campionato. Carattere non facile, il centravanti bergamasco è abituato a schierarsi sia nel 4-3-3 che nel 4-1-1 muovendosi principalmente come punta unica; ha bisogno per rendere al meglio di sentire attorno a sé la piena fiducia di ambiente ed allenatori. Con Gustinetti e Madonna all’Albino ha avuto la sua migliore stagione nel 2013-2014 con 11 reti in Lega Pro (lui ha esordito anche in B come compagno di reparto di Ruopolo, sempre in maglia seriana), mentre ha avuto non pochi problemi la stagione successiva con Mangone in panchina. Alla Reggiana (alla quale segnò una storica doppietta in un Reggiana-Albonoleffe 2-3) ha fallito il grande salto verso la serie cadetta ed ha terminato la stagione di ritorno a Bergamo dove si è alternato con Soncin nel ruolo di attaccante di riferimento, segnando l’inutile rete nel ritorno play-out proprio contro il Pro. Le sue migliori stagioni sono state nel 2008 in C2 nel Canavese ( 10 reti in 26 partite) e le annate 2012-2014 con 18 reti in 46 caps in maglia seriana in Lega Pro, in mezzo tante stagioni contrassegnate da un rendimento ondivago con qualche problema di rapporti con compagni e mister. Toccherà a Fulvio Pea cercare di fare rendere al meglio il giocatore di Treviglio, cercando di responsabilizzarlo al massimo e  facendone un punto di riferimento nel suo modulo 3-5-2; potenzialmente Pesenti e’ un giocatore da doppia cifra in termini di segnature (ciò che e’ mancato nell’ultima annata), ma può divenire anche un clamoroso flop nel caso non trovi la chimica giusta con i compagni. Ad oggi, comunque, a lui sono affidate le chiavi e le sorti dell’attacco rossonero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento