Per la capolista Vigor Carpaneto prima sconfitta contro la Folgore Rubiera (1-2)

La squadra di Mantelli chiude l’esaltante 2016 con il primo passo falso stagionale e casalingo del campionato nello scontro al vertice della prima giornata di ritorno. Ora i punti di vantaggio sono dieci

Si ferma alla stazione numero diciotto il treno della capolista Vigor Carpaneto 1922, che subisce la prima sconfitta stagionale nella prima giornata di ritorno del campionato di Eccellenza emiliana (girone A). Dopo quattordici vittorie e tre pareggi, la squadra allenata da Alberto Mantelli ha ceduto il passo alla Folgore Rubiera (1-2) nello scontro al vertice tra prima (Vigor) e seconda (la formazione reggiana) in classifica. Il passo falso dei biancazzurri piacentini è arrivato nell’ultimo match targato 2016, con il vantaggio in graduatoria che passa dai 13 punti della vigilia ai 10 attuali. Ovviamente, la prima sconfitta davanti al pubblico amico di Carpaneto non può in alcun modo pregiudicare l’esaltante cammino di Fumasoli e compagni in questo campionato, fin qui giocato con un ruolo da attori protagonisti.

Nel big match pre-natalizio, la Vigor ha dovuto giocare una gara a rincorrere, pagando a caro prezzo una disattenzione difensiva che ha mandato in gol una “vecchia volpe” come Greco, uno che non perdona. Lo stesso attaccante biancorosso ha capitalizzato un’altra palla inattiva al 38’, con il Carpaneto sotto al riposo di due reti. Alla squadra di Mantelli non è bastato un secondo tempo più vivace, con le speranze ravvivate dal gol di D’Aniello, perché poi lo sperato aggancio non è arrivato, complice anche la sfortunata sottoforma di palo colpito da Colla poco prima dell’ora di gioco. Nel finale, lo stesso D’Aniello (subentrato nella ripresa) ha avuto la palla del pareggio, ma la conclusione alta ha spento le speranze del 2-2.

I reggiani erano passati in vantaggio al 10’ con Greco, abile a sbucare alle spalle della difesa su una rimessa laterale con la Vigor in dieci (Fumasoli a bordo campo a farsi medicare) e a trafiggere Corradi. Nove minuti più tardi, la Folgore Rubiera aveva sfiorato il raddoppio con Lusoli, ma la sua girata era terminata a lato. Prima dell’intervallo, i biancorossi reggiani erano approdati sul 2-0 ancora con Greco, bravo a sfruttare un cross di Hoxha.

La ripresa aveva visto una Vigor finalmente vibrante: al 53’ girata di Lucci rimpallata, mentre quattro minuti più tardi Colla aveva colpito il palo su un bel tiro al volo dalla distanza. L’ingresso di D’Aniello al posto di Minasola ha dato più brio alla Vigor, con il giovane trequartista pericoloso poco dopo l’ora di gioco prima di segnare all’83 sull’assist di Pè.  A tre minuti dal termine, l’occasionissima di controbalzo per lo stesso D’Aniello, con la palla terminata alta.

VIGOR CARPANETO 1922-FOLGORE RUBIERA 1-2

VIGOR CARPANETO 1922: Corradi, Criscuoli (77’ Murro), Barba, Sandrini, Fogliazza, Alessandrini, Fumasoli (87’ Mazzera), Colla, Girometta, Lucci, Minasola (49’ D’Aniello). (A disposizione: Terzi, Ghidotti, Berishaku, Compiani). All.: Mantelli

FOLGORE RUBIERA: Pè, Teggi (76’ Castrianni), Blotta, Cavazzoli, Addona, Tognetti, Lusoli (73’ Agrillo), Dallari, Greco (77’ Koaudio), Ferrari, Hoxha. (A disposizione: Burani, Amdouni, Castrianni, Sekyere, Bassoli). All.: Vacondio

ARBITRO: Rompianesi di Modena (assistenti Selvaggio e Ziveri di Parma)

RETI: 10’e 38’ Greco (F), 82’ D’Aniello (V)

NOTE: Ammoniti Barba, Colla (V), Greco, Cavazzoli (F).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento