menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto lprvolley.it

Foto lprvolley.it

Per Piacenza è una Milano da bere. Lpr ancora vincente sulla Revivre

Si conferma ancora vincente la Lpr Piacenza nei confronti della Revivre Milano. Terzo successo su altrettanti confronti stagionali tra le due formazioni ma sopratutto la sensazione di una Piacenza finalmente continua nell'esprimersi su buoni livelli offensivi per tutta la partita, limitando al massimo gli errori

Si conferma ancora vincente la Lpr Piacenza nei confronti della Revivre Milano. Terzo successo su altrettanti confronti stagionali tra le due formazioni ma sopratutto la sensazione di una Piacenza finalmente continua nell'esprimersi su buoni livelli offensivi per tutta la partita, limitando al massimo gli errori. Dopo la netta affermazione su Ravenna i biancorssi bissano con una vittoria al tie-break in casa dei meneghini ed ottengono il secondo posto nella pool di qualificazione per i play off della prossima Challenge Cup; un risultato che di per sé conta poco, Piacenza andrà ad incontrare con tutta probabililtà Padova nei quarti di finale ed eventualmente la vincente tra Monza e Molfetta (meno realisticamente Trento) in semifinale, ma che dopo una regular season composta da sole sconfitte ed un umiliante ultimo posto in graduatoria, il fatto di aver inanellato due risultati utili consecutivi può solo conferire morale ed autostima. Contro la Revivre Giuliani conferma il sestetto vincente sulla Cmc, con Papi libero e Tavares al palleggio; Monti invece promuove nel suo starter six l'ex biancorosso Marretta, il centrale Georgiev ed il libero Rivan per una squadra molto giovane e reduce da 4 vittorie consecutive.

L'Lpr ha avuto il merito per tutto l'incontro di rimanere pressoché costante nel suo rendimento nei  5 set disputati;se si fa eccezione alla prima frazione di gioco in cui Piacenza ha faticato in attacco complice anche una ricezione deficitaria, nei restanti parziali abbiamo assistito ad un cambio palla fluido unito ad un buon muro, merito anche degli ingressi a meta' primo set di Ter Horst in posto 4  e di Coscione al palleggio, entrambi  risultati tra i migliori in campo e decisivi per la vittoria finale. Piacenza ha globalmente attaccato meno bene di Milano (51% contro 52%) e difeso su livelli inferiori (45% contro 53%) ma ha gestito meglio il servizio non tanto in termini di punti diretti (7 aces per parte) ma in particolare nelle battute flottanti che hanno progressivamente mandato in netta difficolta' entrambi i liberi avversari Tosi e Rivan (alternati in ricezione ma senza particolari risultati) incapaci di garantire a Sbertoli un secondo tocco pulito per gli attaccanti di palla alta.

Ne è seguito che Piacenza ha fatto la voce grossa a muro con ben 13 block a 8 mettendo in particolare ombra il principale terminale di attacco locale, il bulgaro Milushev che ha chiuso con soli 11 punti ed il 38% in attacco. Meglio, per la Revivre , il gioco in banda con Skrimov migliore dei suoi con 23 punti ed il 53% e Marretta con 20 punti ed il 52%. Per l'Lpr bene il trio di palla alta Luburic ( 17 e 42%), Ter Horst (17 e 63%) e Perrin (15 e 42%) mentre al centro di e' ben comportato Kohut bravo sia in attacco (13 punti e 89%), al servizio (2 aces) ed a muro (3). Piacenza dunque archivia in maniera positiva il girone preliminare ai play-off challenge dando finalmente dei concreti segnali positivi che possono far ben sperare per un finale di stagione in crescendo, la squadra sembra infatti messa meglio in campo e piu' costante nel rendimento; il muro e' cresciuto cosi come sembra in progresso la qulita' del cambio palla con Luburic tornato a livelli piu' che sufficienti con un Ter Horst che garantisce alla banda un maggior equilibrio tra fase offensiva a ricezione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento