menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza alla caccia del direttore sportivo. Possibile un ritorno clamoroso: Taibi

La scelta dell’uomo mercato è comunque in cima alla necessità biancorosse con l’ex indimenticabile Massimo Taibi che sembra tra i papabili come riferito dalla stampa modenese

La conferma del Pro Piacenza in serie C ed il rinnovato impegno della dirigenza rossonera a proseguire l’avventura tra i professionisti ha portato con sé la decisione di Riccardo Francani di rimanere alla corte di Scorsetti. Un scelta che sicuramente spiazza il Piacenza che aveva individuato nell’ex direttore sportivo del Fiorenzuola l’uomo ideale per affrontare il primo calcio-mercato in Lega Pro nella storia dell’era-Gatti. Dopo l’improvviso addio a Massimo Cerri sembrava certo che fosse Francani a raccoglierne il timone forte sia di una perfetta conoscenza della piazza e di un ottimo rapporto con il tecnico Franzini. Sarà provvisoriamente il tandem Scianò-Marco Gatti a gestire ad interim la campagna acquisti per ora incentrata sulla conferma di quei giocatori individuati come adatti a proseguire l’avventura in biancorosso: dopo Taugourdeau, Silva, Matteassi, Franchi e Cazzamalli si passerà a parlare con Saber, Porcino, Di Cecco , Ruffini e Galuppini in modo tale da completare quella decade di giocatori indicata come base per costruire la futura rosa. Ora il tempo incomincia a stringere per iniziare a focalizzare le trattative sui giovani provenienti dalle primavere e necessari da inserire a referto per rispettare le normative federali e sui quei calciatori di Lega Pro utili per innalzare il livello di esperienza e di sostanza di una squadra all’esordio in C. Sarà compito del futuro direttore sportivo portare a maturazione i contatti sviluppati negli ultimi mesi in particolare con la primavera della Juventus e con quei calciatori in cima alla lista della spesa: Guidone del Santarcangelo, Tavares del Messina, Bini e Barba del Pro Piacenza , Franca e Cardinio del Lecco, sono solo alcuni dei nomi accostati al Piacenza nelle settimane scorse e che potrebbero concretizzarsi a breve. La scelta dell’uomo mercato è comunque in cima alla necessità biancorosse con l’ex indimenticabile Massimo Taibi che sembra tra i papabili come riferito dalla stampa modenese. Lo storico portiere biancorosso, protagonista dal 1992 al 1997 degli storici campionati in serie A del Piacenza di Cagni, ha da poco terminato il suo rapporto con il Modena dopo l’imprevista retrocessione canarina in Lega Pro e potrebbe rappresentare la figura ideale da portare nei quadri dirigenziali: conosce la città e la squadra alla perfezione (vive ancora a Piacenza), e’ amato e rispettato dalla tifoserie e sa lavorare con i giovani (ha una scuola calcio in Sicilia). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento