menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza Basket Club atteso da una delicata trasferta a Bologna

Per il Piacenza Basket Club occorre vincere per continuare a rimanere in zona playoff, mentre per i padroni di casa bolognesi si tratta con tutta probabilità di uno degli ultimi treni per provare ad inseguire la post-season

Copra Elior LPR Piacenza Basket Club affronta nel weekend una pericolosa trasferta a Bologna, contro la Salus Pallacanestro Bologna.
Presso la palestra D.Alutto, alle ore 18.00 di domenica 21 febbraio 2016 verrà alzata la palla a due di un match davvero importante per entrambe le formazioni. Per il Piacenza Basket Club l'imperativo  vincere per continuare a rimanere in zona playoff, mentre per i padroni di casa bolognesi si tratta con tutta probabilità di uno degli ultimi treni per provare ad inseguire la post-season. La squadra allenata da coach Gabriele Giuliani arriva allo scontro con i biancorossi con 20 punti in classifica, a -10 dalla capolista Tigers Basket e a -6 proprio dal Piacenza Basket Club.


Salus Pallacanestro Bologna arriva alla gara dopo una vittoria nello scorso turno contro una squadra in salute come For Pontevecchio per 77-55. Una vera boccata di ossigeno per la Salus, dopo un inizio di 2016 non esaltante, che la ha portata ad un record di 2 partite vinte e 3 perse.
Non un ritmo da playoff. Tuttavia, recuperati diversi infortunati, la Salus è squadra davvero pericolosa, con diverse frecce nella faretra, tra cui Alex Percan, giocatore da oltre 19 punti di media in campionato e quasi 6 rimbalzi a gara. L'apporto di Trentin e di Benfenati Parma, i mattatori del pitturato in casa bolognese, rende la squadra di Giuliani attrezzata per arrivare fino in fondo.

Piacenza Basket Club arriva alla gara forte di una striscia vincente che ha dato entusiasmo ai ragazzi di coach Alessandro Galli.
John Merchant, guardia statunitense da 15,8 punti a partita, ha timbrato 26 punti nel cartellino dell'ultima gara contro Castelfranco Emilia.
Piacenza confida in un'altra prestazione-monstre, dopo i 36 punti dell'84-70 del girone di andata proprio contro la Salus, al PalaBanca di Piacenza.
In casa piacentina, la solidità dimostrata da Gorla durante tutta la stagione (11,8 punti e 8,8 rimbalzi di media a partita), lo stato di forma in continua crescita di Tagliabue e l'arrivo di una ventata di esplosività con Sifford hanno chiuso i portoni difensivi dei biancorossi. Lampante, in questo senso, il dato dei punti per azione concessi agli avversari, calato di quasi il 30%, oltre ad una presenza sempre più costante a rimbalzo, vero tallone d'Achille per Copra Elior LPR Piacenza Basket Club sul finale del 2015. Una partita importante, che può essere considerata come di cartello per questa giornata di campionato. Ormai la volata per i playoff è stata lanciata, non ci sono più tanti margini per arrestarsi. Alla palestra D. Alutto sarà una domenica che farà da grillo parlante, alzando la voce e dicendo alle due squadre di che pasta sono davvero fatte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento