Piacenza Basket Club batte anche la Salus, la corsa continua

Alla sirena, il punteggio di 62-70 consegna a Copra Elior LPR Piacenza Basket Club una vittoria solida

Campionato Serie C Gold Emilia Romagna

Salus Pallacanestro Bologna vs Copra Elior LPR Piacenza Basket Club 62-70

(15-18; 32-36; 47-56; 62-70)

Salus Pallacanestro Bologna: Busi 5; Fimiani 8; Savio 2; Nucci 15; Zuccheri 2; Percan NE; Granata; Sangiorgi 6; Parma Benfenati 17; Trentin 8. All. Giuliani

Piacenza Basket Club: Verri 10; Galli 11; Villani NE; Degrada 10; Massari 2; Inzani NE; Livelli NE; Gorla 13; Tagliabue 2; Sifford 12; Petrov NE; Merchant 10. All. Galli A.

Arbitri: Villa - Gasperini

Il Piacenza Basket Club fa visita alla Salus Bologna in una delle partita di cartello del Campionato Serie C Gold Emilia Romagna 2015/2016.

La partita inizia con un sostanziale equilibrio da parte di entrambe le formazioni. Già dal primo quarto Parma Benfenati inizia a fare la voce grossa sotto le plance, come pronosticato nella vigilia del match, ma in casa piacentina è Verri a iniziare a macinare punti per le bandiere biancorosse. Al 5' il risultato dice 7-9, con un risicato vantaggio per il Piacenza Basket Club.

Le squadre continuano a fronteggiarsi con grande intensità nella metà campo difensiva; logica conseguenza sono diversi errori di tiro da parte di entrambe. Trentin e Fimiani provano a far mettere la freccia alla Salus, ma sono Gorla e Verri a far terminare il primo parziale sul 15-18.

Nel secondo quarto la fisicità a rimbalzo da parte dei bolognesi si rivela un fattore (la coppia Parma Benfenati - Trentin catturerà ben 13 rimbalzi nei primi 20' di gioco), ma Piacenza viene sorretta da un ottimo impatto dalla panchina di Milo Galli (5 punti e 2 rimbalzi personali). Al 14' Copra Elior LPR Piacenza Basket Club conduce per 22-27.

La forbice di 4-5 punti continua fino alla chiusura del quarto; per i ragazzi di coach Alessandro Galli è Degrada a realizzare una importante tripla che chiude il parziale sul 32-36.

Al rientro dall'intervallo lungo negli spogliatoi Piacenza cambia letteralmente marcia, sorretta da un paio di giocate importanti di Merchant. La Salus non riesce a contenere le scorribande offensive piacentine, che trovano altri punti a stelle e strisce grazie a un Sifford nettamente in crescendo rispetto alla prima metà di gara. Al 26' il risultato recita 37-49 per i biancorossi.

Nelle fila della Salus, oltre al solito Parma Benfenati (saranno 17 i suoi punti con 9 rimbalzi personali catturati) è Nucci a provare a suonare la carica. Una sua ottima prestazione dall'arco (60% in partita da 3 punti) prova a portare i bolognesi a ridosso di Piacenza, ma è ancora Milo Galli a fornire punti preziosi per i biancorossi. Alla fine del 3° quarto, Copra Elior LPR Piacenza Basket Club conduce di 9 lunghezze, sul 47-56.

Le difese fanno da vere e proprie padrone della prima metà dell'ultimo parziale; per Piacenza i problemi di falli di Tagliabue riescono ad essere compensati da una doppia-doppia di Gorla davvero importante (13 punti e 12 rimbalzi per lui nella partita). Piacenza Basket Club non riesce più a pungere come dovrebbe, ma nonostante le polveri bagnate è la difesa a tenere la Salus Bologna a distanza di sicurezza, con 3 possessi pieni di vantaggio a 5' dal termine. 53-62.

Nucci e Parma Benfenati provano la rimonta, ma per Piacenza è importante la prova di Sifford (12 punti e 9 rimbalzi). Si arriva alle battute conclusive con Copra Elior LPR Piacenza Basket Club che, pur non esprimendo azioni spumeggianti (a causa anche dell'intensità bolognese) riesce in modo vigile a tenere gli avversari a debita distanza, attorno alla doppia cifra di svantaggio.

Alla sirena, il punteggio di 62-70 consegna a Copra Elior LPR Piacenza Basket Club una vittoria solida, non spettacolare ma di rara importanza per il proseguo di stagione, contro un avversario forte e che non occupa a caso determinate posizioni in classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento