Piacenza Basket Club batte Ozzano 79 a 61

Piacenza Basket Club porta a casa i 2 punti, importanti per proseguire la corsa nelle carrozze principali del treno dei playoff

Gorla

Campionato Serie C Gold Emilia Romagna

Copra Elior LPR Piacenza Basket Club vs New Flying Balls Ozzano 79-61

(26-15; 47-31; 71-46; 79-61)

Piacenza Basket Club: Verri 19; Galli 11; Villani; Degrada 5; Massari 6; Inzani; Livelli; Gorla 19; Sifford 15; Zanangeli; Bracci 4. All. Galli A.

New Flying Balls Ozzano: Saccardin 2; Pasquali 4; Verardi 5; Mini 6; Rossi 3; Carretti 13; Guazzaloca 4; Salvadè 2; Rambelli 9; Gianasi 13. All. Grandi

Arbitri: Fontanini - Gorzanelli

Copra Elior LPR Piacenza Basket Club ospita New Flying Balls ozzano nella 25° giornata di campionato Serie C Gold Emilia Romagna. Lo fa non potendosi permettere di perdere punti in classifica, in una graduatoria molto corta formata da 5 squadre che in 4 punti si lottano le 4 posizioni utili per i playoff. L'inizio di partita vede un Piacenza Basket Club orfano di Tagliabue (attacco febbrile) e Merchant (non a disposizione). Ozzano arriva al PalaBanca provando a fare da guastafeste. Il parziale di 2-8 al 3' ne è la testimonianza. Piacenza è tuttavia brava ad uscire da un primo momento di difficoltà, e grazie a Degrada e Verri si porta sul 9-8. Ozzano viene limitata offensivamente, e inizia a sporcare nettamente le percentuali. Piacenza è brava ad approfittarne, e con Gorla arriva a doppiare gli avversari al 7'. 18-9. Carretti per i ragazzi di coach Grandi prova a sfondare nel pitturato, ma Degrada punisce nuovamente Ozzano dalla lunga distanza. 23-11 al 9'. Massari con il suo ingresso fornisce dinamismo e geometrie all'attacco di Piacenza, firmando il 26-15 che fa terminare il primo parziale.

Nel secondo quarto Ozzano prova a rientrare in partita con il contropiede di Pasquali, ma il canestro di Verri prima e la stoppata tonante di Gorla poi riportano il punteggio sul 30-17. Piacenza Basket Club cambia marcia, e con il rimbalzo offensivo di Sifford convertito in un facile tap-in arriva a toccare il  +17 prima che Verri al 15' con un'altra tripla porti il punteggio sul 39-19. Nei minuti seguenti la forbice tra le squadre rimane pressochè immutata, con capitan Gianasi nelle fila di Ozzano che insieme a Carretti portano il punteggio sul 44-28 al 50 secondi dal termine, costringendo coach Galli ad un time out forzato. La tripla di Verri sulla sirena chiude la prima metà di gara sul 47-31. Al rientro dagli spogliatoi Mini suona la carica per Ozzano con una tripla fulminea.  Piacenza sembra faticare sulla circolazione di palla più fluida di New Flying Balls, e viene punita al 23' dal fade away di Carretti. 51-38. Sifford e Gorla prendono in mano la situazione, ed è proprio lo statunitense a inchiodare la schiacciata del 59-38 che ricaccia prepotentemente indietro le velleità di Ozzano. 59-38 e time out di coach Grandi al 26'.

Verri dispensa un assist al bacio ancora per Sifford, prima che lo stesso T catturi un altro rimbalzo offensivo e firmi il 64-42 al 29'. Ozzano sbanda vistosamente, e Piacenza azzanna la preda con Bracci e Galli. Nelle fila di Ozzano, Carretti è l'ultimo a mollare, fermando il cronometro nel terzo quarto sul 71-46. Gli ultimi 10 minuti sembrano pura formalità, e la stoppata di Sifford ne è la riprova al 31'. Rambelli riesce a trovare la via del canestro, ma Bracci e Sifford al 35' portano Piacenza sul 75-52. Coach Galli concede minuti a tutti gli effettivi disponibili, mentre Ozzano riesce a rosicchiare qualche possesso di svantaggio. Dopo il time out di Piacenza, Gorla fissa nuovamente il punteggio sul 77-59. Il finale è 79-61, con Piacenza Basket Club che porta a casa 2 punti  importanti per proseguire la corsa nelle carrozze principali del treno dei playoff.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento