Piacenza Basket Club: sconfitta all'ultimo respiro, i playoff si allontanano

Piacenza Basket Club non è condannata matematicamente, ma oltre a battere Pontevecchio nell'ultima giornata dovrà sperare che Nuova PSA Modena riesca a battere tra le mura amiche proprio Ferrara

29° Giornata Campionato Serie C Gold Emilia Romagna

Despar Pallacanestro 4 Torri Ferrara vs Copra Elior LPR Piacenza Basket Club 73-71

(17-16; 34-35; 56-50; 73-71)

Despar 4 Torri Ferrara: Chiusolo 6; Bergamin; Fenati; Brandani 11; Govi 6; Parmeggiani 13; Lugli 6; Martini; Pasquini 6; Magni; Agusto 15; Albertini 10. All. Cavicchioli

Piacenza Basket Club: Verri 14;Galli M. 1; Degrada 18; Massari 5; Inzani; Livelli; Gorla 8; Tagliabue 3; Sifford 15; Merchant 7; Zanangeli; Bracci. All. Galli A.

Copra Elior LPR Piacenza Basket Club affronta la penultima giornata di campionato Serie C Gold con una sfida che ha il sapore dello scontro diretto per accedere ai playoff. Avversari i padroni di casa della Despar 4 Torri Ferrara, formazione che ha avuto il merito di rimanere agganciata al treno playoff con le unghie, collezionando un trend molto positivo di 9-1 nelle ultime 10 partite. L'inizio di gara è sostanzialmente equilibrato, con Ferrara che può vantare su percentuali migliori al tiro. Piacenza, dal canto suo, si affida a Sifford, che da subito pare calarsi l'elmo ed andare in battaglia per primo.

Ferrara si affida al suo terminale principale, Agusto, per provare a scappare, ma Degrada e ancora Sifford riescono a tenere il primo quarto su un parziale finale di sostanziale equilibrio. 17-16 a favore dei padroni di casa della Despar 4 Torri. Nel secondo quarto, sorretti dal tifo del Pala 4T, i padroni di casa ripartono forte, con Parmeggiani ad ergersi come rebus per la difesa piacentina, oscurando un calo netto delle percentuali di Agusto. Piacenza si trova addirittura sul -6 al 14', ma la bomba di capitan Massari, in uscita dalla panchina, è vera e propria manna per coach Alessandro Galli.

Degrada e Verri iniziano a segnare punti importanti da metà secondo quarto, con Sifford che con il suo atletismo raggiunge la doppia cifra personale e mette un agonismo sopra la media nel rettangolo di gioco. Piacenza e Ferrara danno vita a una bella partita, maschia, che torna in grande equilibrio sulla sirena di metà partita, con Degrada a firmare il +1 piacentino. 36-37.

Il terzo parziale ancora una volta sul filo dell'equilibrio. Merchant, fino ad allora playmaker al servizio della squadra, inizia ad infilare due canestri personali, ma Despar 4 Torri Ferrara riesce a rimanere a contatto grazie a Pasquini ed Agusto. Al 26' i padroni di casa decidono di schiacciare forte sull'acceleratore, riuscendo ad infilare un parziale che sorprende Piacenza e porta ad un divario di due possessi pieni a fine 3° quarto. 56-50. Negli ultimi 10 minuti di gara Piacenza, con le spalle al muro, prova a giocarsi tutte le sue carte per portare a casa due punti pesanti come un macigno. Degrada e Verri buttano il cuore oltre l'ostacolo, con Milo Galli a provare a dare ordine insieme a Merchant. Gorla e Sifford si battono con Agusto e Pasquini, dando vita ad azioni intense e piene di colpi di scena.

Nei padroni di casa Lugli e Albertini (62,5% dal campo) danno una grande mano alla squadra di coach Cavicchioli, ma Piacenza dimostra di voler buttare il cuore oltre l'ostacolo, riuscendo a rientrare a contatto negli ultimi minuti di gara. A poco meno di 30 secondi dalla fine Merchant ha tra le mani il pallone del sorpasso, ma fallisce il tiro. Sul ribaltamento di fronte Piacenza opera una buona difesa di squadra, sul 73-71, e riesce a non far segnare la Despar 4 Torri. Verri, a 3 secondi dalla fine, ha tra le mani la tripla della vittoria. Ferro. Ferro. Fuori. Despar 4 Torri Ferrara vince una bellissima gara per 73-71, conquistando due punti fondamentali per l'accesso ai playoff. Per Piacenza, grandi rimpianti non tanto per questa gara, ma per la sfida persa a San Lazzaro di Savena nella scorsa giornata.

Piacenza Basket Club non è condannata matematicamente, ma oltre a battere Pontevecchio nell'ultima giornata dovrà sperare che Nuova PSA Modena riesca a battere tra le mura amiche proprio Ferrara. Le speranze sono ormai poche, ma in casa biancorossa ci si vuole credere fino in fondo. Fino all'ultimo minuto dell'ultima giornata di campionato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento