Piacenza, Entella troppo in "palla". Al Bertocchi finisce 1-4.

Finisce con un pesante 1-4 la prima di stagione del Piacenza contro l’Entella di Chiavari. La formazione biancoceleste fa vedere tutta la differenza di categoria (è arrivata nona nell’ultimo campionato di B) in particolare nei primi venti minuti di gioco

Fonte immagine: Mauro Del Papa - www.piacenzacalcio.it

Finisce con un pesante 1-4 la prima di stagione del Piacenza contro l’Entella di Chiavari. La formazione biancoceleste fa vedere tutta la differenza di categoria (è arrivata nona nell’ultimo campionato di B) in particolare nei primi venti minuti di gioco con il micidiale uno-due-tre del vertice offensivo Tremolada-Caputo e Moreo a cui risponde, per accorciare le distanze, il rigore di Franchi. I biancorossi sono apparsi in difficoltà nella zona difensiva, sorpresi dalla velocità di esecuzione e triangolazione degli avanti liguri con l’ex biancorosso Tremolada abile a muoversi tra le linee piacentine.

Dopo l’iniziale imbarazzo i ragazzi di Franzini sono riusciti con il possesso palla a riequilibrare, almeno nel gioco,  l’incontro non sfruttando anche l’occasione del 2-3 con il rigore fallito da Taugourdeau. Franzini ha scelto nel suo 4-3-3 Miori in porta, Di Cecco e Castellana sulla fasce, Silva e Pergreffi centrali, Saber e La Vigna incursori di centrocampo con Taugourdeau regista, tridente offensivo con Razzitti appoggiato sulle ali da Franchi e Matteassi. L’Entella, reduce dall’amichevole con Napoli, risponde con Iacobucci in porta, Belli e Keita sugli esterni, Pellizzer e Sini centrali, Palermo Gerli e Troiano in mediana, Tremolada trequartista alle spalle di Caputo e Moreo.

I ragazzi di Breda paiono in avanti nella preparazione grazie al ritiro di Brentonico ed all’impegno contro i partenopei che ne ha agevolato la condizione, piu’ rapidi in avanti e precisi nello sfruttare le amnesie difensive dei padroni di casa; per il Piacenza, invece, già buone le trame offensive mentre vi è da registrare qualcosa nella fase di contenimento con tutte le reti liguri arrivate sfruttando errori individuali o di piazzamento, compresa la quarta rete finale di Diaw arrivata a tempo scaduto al termine di una ripresa giocata a ritmi più blandi anche a causa della classica girandola di sostituzioni. Per il Piacenza alle viste l’amichevole contro il Fanfulla prima del prestigioso impegno di Parma in Coppa Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento