Piacenza, la classifica respira: 2-0 al Treviso. il video della sintesi

Nell’infrasettimanale della 31esima giornata del campionato di calcio di serie B il Treviso perde al Garilli 2-0. A segno Ferraro e Bianchi, entrambi su assist al bacio di Guzman. La zona retrocessione s’allontana. Gli uomini di Balbo sempre più inguaiati

Bene così. Se dopo un capitombolo ci si rialza subito, il campionato non può che tornare ad avere sfumature rosee. Il Piacenza vendica con rabbia lo scivolone di Ascoli. Vittima predestinata il Treviso dell’ex stella Balbo, volenteroso ma non cinico. Cinismo che, invece, non è mancato ai biancorossi: un gol per tempo, pratica chiusa con sicurezza. E ora si respira aria tranquilla.

La cronaca. Il Treviso si presenta al Garilli ringalluzzito dai punti di squalifica riguadagnati. Il Piacenza schiera per la prima volta da titolare Volpato, coadiuvato in trazione anteriore da Guzman e Ferraro. Recupera Iorio. Il primo timido tiro è trevigiano: Quadrini ruba palla a Nainggolan, si getta in scivolata, tira, Cassano para in sicurezza. Siamo al 4’ pt. Il belga si rifà subito: taglia il campo con un imperioso fendente, Ferraro è anticipato dall’ex Guardalben per un soffio.
  Ferraro e Bianchi a segno su assist di Guzman. Tre punti per il Piace  

Il primo tempo non sembra scoppiettante. Il Piacenza è molto lungo, mentre gli uomini di Balbo guadagnano lentamente terreno. Al 13’ prova Guzman da 30 metri. I padroni di casa hanno un’altra fiammata al 18’: ennesima sciabolata di Nainggolan, Volpato s’incunea, schiaccia di testa e Guardalben è bravo a mettere in calcio d’angolo. Nonostante questo, è il Treviso a dare l’impressione di avere il pallino del gioco. I biancorossi sono chiusi nella loro fortezza, e si affidano a sporadici lanci lunghi.

Ma il calcio è imprevedibile. Nel loro momento migliore, i veneti sono sotto. Calcio di punizione di Guzman, palla ostica e tesa che spiove sul secondo palo, Ferraro liberissimo di testa schiaccia in gol: 1-0 al 26’ pt. E per l’attaccante piacentino c’è la replica della marcatura dell’andata. Alla fine del primo tempo, brivido per il Piacenza: Musetti colpisce il palo su bel tiro al volo. Si rimane in vantaggio.

Il secondo tempo parte con un errore clamoroso di Moscardelli, non è decisamente il suo anno: a porta vuota, mette fuori di testa. Sbaglio quasi tragicomico. Ma la delusione dura poco. Al 23’  inserimento di Bianchi, colpo di testa a prendere in contropiede Guardalben su cross, ancora, di Guzman: negli spogliatoi con tre punti sottobraccio.

La sintesi della partita


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento