Piacenza-Modena: fusione ancora in sospeso. Intanto Bolzano saluta l'A-1

Manca ancora la conferma ufficiale ed i relativi annunci di rito ma ormai è praticamente certo il passaggio della Nordmeccanica Piacenza a Modena. Dopo settimane di smentite, conferme e silenzi si attende solo il comunicato che sancisca la fine del volley femminile a Piacenza

Manca ancora la conferma ufficiale ed i relativi annunci di rito ma ormai è praticamente certo il passaggio della Nordmeccanica Piacenza a Modena. Dopo settimane di smentite, conferme e silenzi si attende solo il comunicato che sancisca la fine del volley femminile a Piacenza. Definito in via generale quello che sarà l’organigramma societario di quella che sarà la nuova River Volley con Giorgio Varacca confermato direttore generale ed il suo omologo modenese Carmelo Borruto, vera anima della Liu-Jo , destinato ad uscire di scena; ancora da definire la sede operativa del nuovo soggetto con invece la sede legale destinata a rimanere all’ombra del Gotico. Si parla di accordo di sponsorizzazione triennale dell’azienda modenese con la famiglia Cerciello in veste di unico proprietario ed una formazione in parte già delineata con Ferretti in palleggio, Belien e Heyrman al centro, Marcon, Horvath e forse Di Iulio in banda con Leonardi libero. Mancherebbero ancora due tasselli per capire le effettive potenzialità di una franchigia in grado sulla carta di ben figurare in Italia ed in Europa: l’opposto, dopo il ritorno di Diouf a Busto Arsizio e l’allenatore, con Beltrami non confermato e Gaspari in sospeso. Doveva essere Caprara il coach designato ma il pluri-scudettato tecnico bolognese dopo l’interruzione del rapporto con l’Eczacibasi pare indirizzato alla Pomi Casalmaggiore, possibile un interessamento per l’ex-Police Micelli o un ripensamento su Gaspari, tecnico comunque apprezzato da Cerciello ma sul quale pesa il fardello di non aver ancora alzato alcun trofeo in carriera. Ci sono tuttavia alcuni punti da delineare nella fusione Piacenza-Modena, aspetti che evidentemente comportano il ritardo nell’annuncio finale. La rinuncia all’iscrizione di Bolzano fa sfumare di fatto il passaggio del titolo sportivo della Liu-Jo con conseguente mancato introito di denaro, da vedere ora cosa faranno i dirigenti: cercheranno un nuovo acquirente per uno dei due titoli sportivi oppurre verranno fuse le due società con conseguente decadimento di uno dei due titoli, sicuramente parliamo di un aspetto non di poco conto  (anche monetario) e che potrebbe allungare i tempi per la nascita del nuovo soggetto. Altro fattore non secondario riguarda il palasport: sappiamo che la Nordmeccanica ha ufficialmente abbandonato Piacenza per i costi e la gestione del PalaBanca (anche se nella realtà le motivazioni potrebbero essere anche altre), tuttavia a Modena la situazione pare non essere molto diversa. Lo storico PalaPanini ha sicuramente un appeal e una dimensione differente, ma è comunque un impianto costoso da gestire e da riempire e su questo punto la Dhl Modena (gestore del palazzetto) dovrà gioco forza incontrarsi con la Nordmeccanica per chiarire i punti di collaborazione. Sullo sfondo l’aspetto ambientale con la piazza modenese fredda e distaccata nei confronti dell’arrivo di Piacenza ed impegnata a salvaguardare il budget della squadra maschile (da qui le maggiori perplessità sulla sostenibilità futura del progetto Nordmeccanica- Liu Jo) e la tifoseria piacentina delusa dal totale disinteresse mostrato loro dalla dirigenza bianco-blu ed assolutamente scettica nel seguire al squadra sotto la Ghirlandina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento