Piacenza, non basta il lampo di Franchi. Con la Lupa è solo 1-1

Dopo un primo tempo discretamente giocato con il vantaggio di Franchi, nella ripresa i piacentini hanno sofferto la pressione di casa che ha fruttato il pareggio di Fofana

Pareggio senza lode per il Piacenza che trova un punto sul campo della Lupa Roma senza tuttavia incantare. Dopo un primo tempo discretamente giocato con il vantaggio di Franchi, nella ripresa i piacentini hanno sofferto la pressione di casa che ha fruttato il pareggio di Fofana. I biancorossi rinviano al 2017 il ritorno alla vittoria in una classifica che ora li vede braccati anche dal Siena vittorioso a sorpresa sul campo della Giana. Cambi di formazione per Franzini: fuori Sciacca,  Barba e Cazzamalli oltre agli assenti Matteassi e Razzitti e dentro Di Cecco, Abbate, Segre e Debeljuh per l’inedito 3-5-2 con Franchi ed il croato di punta; per Di Michele fuori Rosato in difesa e Ceccarelli-Mancosu in avanti con l’impiego del 4-3-3 con Aloi a supporto del tandem offensivo Fofana-Mastropietro e la sorpresa del trio Garufi-La Camera-Baldassin in mediana con Corvesi arretrato in difesa in linea con Gigli. Inizio di partita con il Piacenza in avanti ma gioco fortemente spezzettato per il doppio infortunio dei romani Gigli e Aloi con quest’ultimo sostituito al 7° da Ceccarelli; al 9° primo tiro nella porta di Svekauskas con Saber bravo a muoversi sul vertice sinistro dell’area di rigore con il suo rasoterra controllato dal lituano; al 18° e’ Debeljuh a raccogliere il cross dalla destra di un attivo Di Cecco, la sua conclusione da ottima posizione e’ però alta; lampo di Taugourdeau al 22° che batte in velocità un punizione dalla propria trequarti per il taglio di Franchi che brucia in velocità Gigli per il pallonetto dello 0-1, è la fotocopia della prima rete di Livorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento