Piacenza, vittoria scaccia-crisi

Pisa battuto con una magia di Guzman su punizione. I toscani fermati al Garilli dopo quattro vittorie consecutive. Nainggolan tra i migliori in campo: onnipresente, tra palle recuperate e giocate preziose. Finale in sofferenza: Cassano para un rigore

Una perla su punizione e un rigore parato. Guzman e Cassano. Ci sono voluti colpi geniali per uscire dalla crisi, ma il Natale sarà sereno. Il Piacenza batte il Pisa e va a 20 punti.

Mordono subito i pisani, dopo tre minuti. Contropiede rabbioso di Greco che s’invola rubando palla, crossa sul secondo palo cercando l’imbeccata di Joelson che, fuori tempo, alza il pallone a campanile.

Le squadre si studiano, caute, con i toscani più propositivi. Finalmente si vede biancorosso: al 13’ pt Nainggolan prova il destro da fuori area, fa buona guardia Morello; sulla trequarti, poi, bella giocata di Calderoni: anticipato secco Job, botta di collo pieno, ma porta lontana. Al 19’ pt ci prova Rantier da 25 metri, ma la sua palla arriva innocua tra le braccia dell’estremo difensore toscano. Al 27’ pt bella discesa di Avogadri.

Tre minuti più tardi, poi, Aspas prova il tiro potente, centrale, la sfera scende improvvisamente, Morello si salva sulla linea in due tempi. I biancorossi salgono in cattedra, il pubblico si scalda. Tam-tam di azioni confuse da entrambe le parti, nessuna davvero pericolosa. Finisce il primo tempo: poco lo spettacolo, con predominanza emiliana.

Il secondo atto parte con il botto. Il Piacenza pressa veracemente, e riesce a passare al 8’ st: punizione chirurgica di Guzman, sinistro a girare, elusa la barriera, Morello s’allunga ma nulla può. Per i biancorossi c’è il meritato vantaggio, e per l’attaccante paraguaiano la prima rete in campionato. Risponde furente il Pisa: bomba di Genevier, ma Cassano è attento. Un po’ meno lo è poco dopo, al 13’ st, con un cross di Alvarez che spara lontano di pugno.

Il Pisa pressa, ma è un fuoco di paglia: percussione di Nainggolan, bomba di controbalzo di sinistro, la palla sibila a lato. Il belga pare in giornata di grazia. Piacenza ancora pericoloso, al 30’ st: Moscardelli per poco non sorprende Morello fuori dai pali con un tiro dalla trequarti. Al 48’ st l’epilogo: fallo subito da Greco, Cassano para il rigore, Buzzegoli cerca di ribadire in rete, ma è traversa. Per gli emiliani tre punti d’ossigeno.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento