menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pro Piacenza, obbligo di vittoria contro la Racing Roma

Dopo la vittoria contro la Lupa Roma, irossoneri provano a dare un dispiacere anche all’altra metà della capitale, al Garilli arriva infatti la Racing Roma, formazione capitolina ripescata in estate e rifondata sulle ceneri della Lupa Castelli Romani

Occasione di risalita in classifica per il Pro Piacenza. Dopo la vittoria contro la Lupa Roma, irossoneri provano a dare un dispiacere anche all’altra metà della capitale, al Garilli arriva infatti la Racing Roma, formazione capitolina ripescata in estate e rifondata sulle ceneri della Lupa Castelli Romani. Si affronta non curiosamente le due squadre con il minor numero di pareggi in stagione (1) con i gallo verdi che hanno sempre perso in trasferta. La squadra allenata dall’ex-juventino Giuliano Giannichedda vanta anche il non invidiabile record del minor numero di spettatori per una singola partita (solo 70 nell’incontro casalingo con il Prato); lontano dal “Casal del Marmo” ha subito 13 reti in 6 incontri riuscendo a fare punti solo negli incontri a domicilio con Lupa Roma e Prato, prima del clamoroso pareggio con l’Alessandria. Proprio domenica scorsa i romani hanno sfiorato l’impresa contro i grigi, solo raggiunti allo scadere dalla punizione di Gonzalez che ha risposto al vantaggio di Massimo, e salvando probabilmente la panchina di Giannichedda. La Racing si schiera abitualmente con un 3-5-2; “stelle” delle formazione sono l’ex ascolano Vastola e l’attaccante scuola Lazio De Sousa, autore sino ad ora di 4 delle 10 reti complessive della sua squadra. Savelloni in porta; difesa con Macellari, Vastola e Vona; centrocampo con Ricciardi arretrato in mediana, Massimo e Maestrelli incursori con Proietti e Selvaggio sulle fasce; in avanti accanto all’italo-angolano ballottaggio tra Loglio, Shainas e Taviani. Per il Pro Piacenza e’ probabile la conferma della medesima formazione di domenica scorsa con la conferma del trio di difesa Aspas-Sall e Bini , mentre a centrocampo è possibile l’innesto di Gomis per Rossini; in attacco accanto a Pesenti dovrebbe partire ancora Bazzoffia dopo la buona prova di Tivoli, in attesa della piena forma di Musetti e Pozzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento