Pro Piacenza troppo timido. Per l'Olbia prima gioia in campionato

I rossoneri perdono uno a zero in trasferta: il secondo ko in pochi giorni

Al “Bruno Nespoli” di Olbia, Fulvio Pea sceglie Piana per Sall in linea con Bini, Pugliese per Gomis a centrocampo e Girasole per Marra in avanti. E’ un 4-4-2 a rombo con Girasole vertice alto a supporto di Pesenti e Rossini a presidiare il centro sinistra. I padroni di casa decidono di partire con Cossu trequartista in luogo di Feola, alle spalle del duo Capello-Kouko, fuori Pinna per Miceli nel 4-3-1-2 isolano. Sono i “bianchi”, ancora a secco di vittorie, a cercare di fare il match, sfruttando la buona lena tra le linee dell’ex nazionale Cossu e dell’interno Piredda capace al ventitreesimo di colpire la traversa a Fumagalli battuto a cui fa seguito Cossu che dal limite impegna l’estremo difensore emiliano. Il ritmo rimane non altissimo e spezzettato causa il caldo anomalo e dal doppio infortunio dell’olbiese Cotali sostituito in apertura da Russu sull’out mancino basso, ciò agevola alla lunga il Pro Piacenza che grazie alle maggior copertura riesce a chiudere gli spazi alle punte avversarie ed  trovare progressivamente campo con Marchionni che dalla destra colpisce l’esterno della rete e Girasole ben servito da una sponda di Pesenti, il cui gol è viziato da un off-side proprio allo scadere della prima frazione di gioco. Ripresa più equilibrata con la traversa di Marchionni su tiro sporcato dalla difesa sarda a cui risponde Cossu che su azione personale viene fermato in extremis da Bini e Geroni il cui destro viene salvato da Fumagalli in corner; e’ il preludio all’azione decisiva del pomeriggio con Piredda che scambia al limite con Capello e fredda il Pro con un bel destro a fil di palo (67°). E’ il crepuscolo per i rossoneri che, nonostante gli ingressi di Bazzoffia, Ferrara e Marra non riescono più ad impensierire la porta di Montaperto chiudendo cosi con la terza sconfitta in quattro gare. Domenica a Renate, oggi vittorioso a Roma, sarà tempo di tornare a muovere la classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento