Promozione, Pontedellolio sbanca Sant’Ilario: 69-84 per i bianconeri

Basket Promozione. La Virtus Pontedellolio più bella, fino ad ora, della stagione va in scena a Sant'Ilario d'Enza. Per i ragazzi di Mambretti due punti preziosi

La Virtus Pontedellolio più bella – fino ad ora - della stagione va in scena a Sant’Ilario d’Enza. Contro i reggiani i ragazzi di coach Mambretti danno il meglio di sè, vincendo per 84 a 69, su un ostico campo. I bianconeri partono come al solito forte, raggiungendo il 13-20. Poi si è palesato l’ormai consueto calo di concentrazione e intensità e il secondo quarto scorre via punto a punto. Gli avversari – anch’essi con una formazione giovane e atletica – trovano giovamento dall’apporto degli esterni più rapidi, bravi a creare più di un grattacapo all’intensa difesa pontolliese. Ma la Virtus stavolta lotta pallone dopo pallone, senza mai dare segni di cedimento. Punendo dalla lunga distanza con quasi tutti i giocatori a referto, i bianconeri provano ad allungare nel terzo quarto. Nell’ultimo periodo arriva la presunta resa del Sant’Ilario, che crolla a -20 - soprattutto grazie ai lampi del giovane play Tirelli - salvo poi provare un recupero d’orgoglio fino al -15 finale. Oltre all’apporto realizzativo dei big-three Totaro-Ponzi-Tirelli (che hanno messo a segno 64 punti degli 84 di squadra) da registrare una buona prova corale sul piano dell’impegno. La Virtus ora ha acquisito qualche certezza rispetto alle ultime uscite, oltre che due preziosi punti in più in classifica.

Virtus Ponte: Totaro 23, Ponzi 22, Tirelli 19, Gregori 7, Petrov 6, Leggi, Guarnieri 2, Bacigalupi, Petkovski 5. All. Mambretti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento