rotate-mobile
Sport Carpaneto Piacentino

Respinto il ricorso della Vigor Carpaneto 1922 sul "caso-Fornaciari"

La Corte sportiva d'appello della Figc emiliano-romagnola ha confermato lo 0-3 a tavolino contro il Royale Fiore e l'ammenda di 200 euro. Il presidente della Vigor Giuseppe Rossetti: "Andremo avanti". Intanto, la società piacentina ha tesserato il giocatore

Nella giornata di mercoledì 18 febbraio, la Corte sportiva d'appello della Figc Emilia Romagna ha respinto il ricorso della Vigor Carpaneto 1922 (Promozione girone A) in merito alla precedente decisione di infliggere la sconfitta a tavolino (0-3) nel match contro il Royale Fiore, vinto sul campo 7-0. La vicenda è relativa all'utilizzo del giocatore Simone Fornaciari, al centro della controversa situazione di tesseramento. Oltre a ribadire lo 0-3, la Corte ha confermato l'ammenda di 200 euro per la Vigor Carpaneto 1922.
Il presidente Giuseppe Rossetti preannuncia l'intento di "proseguire nella difesa" contro questo provvedimento. Nel frattempo, la società ha tesserato Fornaciari, precedentemente libero dopo che il suo tesseramento per la Vigor era stato dichiarato nullo. "Il giocatore - aggiunge Rossetti - ha scontato la sua giornata di squalifica e teoricamente dovrebbe essere disponibile; al momento, però, non abbiamo avuto risposta alla nostra richiesta di delucidazioni sul suo normale impiego senza ulteriori conseguenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Respinto il ricorso della Vigor Carpaneto 1922 sul "caso-Fornaciari"

IlPiacenza è in caricamento