Tifosi non graditi e indisciplinati, ora le società calcistiche potranno lasciarli fuori

In arrivo importanti novità per le società calcistiche. In questura si è svolta una riunione tra tutte le società sportive del Piacentino e i dirigenti della polizia: ecco cosa cambia

Foto SportPiacenza

In arrivo importanti novità per le società calcistiche. Ora, a discrezione, potranno impedire l'accesso ai tifosi non graditi o che hanno tenuto comportamenti non consoni, bloccando il nominativo nell'acquisto del biglietto e lasciandoli fuori dalle gare per una o più volte. Non solo, previa autorizzazione, potranno essere introdotti nello stadio tamburi e megafoni. Queste le maggiori novità che sono emerse dall'incontro tra la questura e tutte le società sportive professionistiche e dilettantistiche che si è svolto nei giorni scorsi negli uffici di via Malta.  Alla riunione, tecnicamente chiamata "kick off", hanno partecipato il Piacenza Calcio, Pro Piacenza, Fiorenzuola, Carpaneto, Assigeco, Lpr Volley e Lyons Rugby, il vicario del questore, Maria Elisa Mei, il capo di Gabinetto Filippo Sordi e il dirigente della Digos, Stefano Vernelli. In base alle nuove disposizioni in materia di sicurezza del ministero dell'Interno, i dirigenti della questura hanno spiegato alle società sportive le novità e tutti hanno sottoscritto una dichiarazioni di intenti nell'ottica di una fattiva collaborazione nei rispettivi campionati. 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento