rotate-mobile
In vista del Tour

Tour de France, il trofeo “Grand Départ” esposto fino al 22 maggio

È visitabile in piazzetta Mercanti. La carovana “gialla” arriverà a Piacenza domenica 30 giugno alle 17. In città solo una “passerella”, il chilometro 0 dal ponte di Trebbia. Ufficializzato il percorso cittadino

Il “trofeo Grand Départ” è arrivato a Piacenza ed è esposto (nelle ore di apertura del municipio) in piazzetta Mercanti (sala Cattivelli, di fianco all'ingreso di Palazzo Mercanti), nel cuore della città. Da oggi gli appassionati potranno ammirare da vicino il trofeo dedicato alla grande partenza che dal 2013 ricorda le tappe “straniere” del Tour de France, che quest’anno toccherà Toscana, Emilia-Romagna e il Piemonte nelle prime tre tappe. Creato in occasione dei cento anni della Grande Boucle, al termine di ogni edizione, viene consegnato dal Paese ospitante dell’edizione conclusa a quello del successivo anno. L’assessore allo sport Mario Dadati ha ritirato il trofeo dalla città di Torino e l’ha portato a Piacenza. Qua rimarrà fino al 22 maggio. In passato era stato anche a Firenze e a Bologna, altre città italiane toccate dal Tour. Nella serata di sabato 18 maggio il trofeo si sposterà per qualche ora, momentaneamente, a Palazzo Farnese, in occasione della “Notte dei musei”.

IL PERCORSO

Ufficializzato il percorso cittadino del Tour de France. Il 1° luglio, giorno della “Piacenza-Torino”, da viale Malta il gruppo percorrerà via Venturini (in senso contrario), Stradone Farnese, via Giordani, piazza San’Antonino, via Sant’Antonino per poi accedere a piazza Cavalli, via XX Settembre, piazza Duomo, via Romagnosi, via Cavour, viale Risorgimento, costeggiando le mura farnesiane per poi raggiungere San Nicolò e Castelsangiovanni.

La carovana verrà ospitata tra il parcheggio di viale Malta (dietro la questura) e l’area del Facsal e del Cheope. Il sindaco Katia Tarasconi fa sapere che la carovana della corsa arriverà in città domenica 30 giugno alle 17. «I provvedimenti al traffico scatteranno già dalla mezzanotte di sabato 29 giugno, informeremo bene sulle disposizioni e le zone inibite al transito e al parcheggio».

Confermato anche il percorso “congelato” in città: in pratica i ciclisti non faranno vera corsa, ma si sposteranno a bassa velocità, senza la possibilità di andare in fuga, nelle vie cittadine. Il chilometro 0 della corsa “vera” scatterà dal ponte di Trebbia di San Nicolò. «Con i ciclisti che percorreranno la città a velocità da crociera – precisa il sindaco – le televisioni avranno la possibilità di far vedere le bellezze della città. Il Tour passerà nelle vie più significative di Piacenza».

L’assessore allo sport Mario Dadati fa sapere, inoltre, che otto giovanissimi ciclisti piacentini, quattro maschi e quattro femmine, precederanno nelle vie cittadine il gruppo dei professionisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tour de France, il trofeo “Grand Départ” esposto fino al 22 maggio

IlPiacenza è in caricamento