menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un "bomber" piacentino per la Vigor Carpaneto: Matteo Girometta

La punta classe 1986, tra gli altri ex Piacenza e Fiorenzuola, arriva dall'esperienza in serie D con i rossoneri della Val d'Arda. "Per me sarà un anno di rilancio, ho motivazioni forti". La società saluta l'attaccante Francesco Delporto

Un "bomber" piacentino per la Vigor Carpaneto 1922. La società biancazzurra, che si appresta a disputare la seconda stagione storica e consecutiva in Eccellenza, annuncia l'ingaggio dell'attaccante Matteo Girometta, classe 1986 e reduce dalla stagione in serie D con il Fiorenzuola. Per la punta piacentina (è originario di Rivergaro), la Vigor e l'Eccellenza rappresentano una novità, dal momento che la sua carriera si è sviluppata prevalentemente in serie D, dove tra le varie ha vestito anche le casacche lombarde di Fanfulla, Colognese, Castiglione e Caravaggio. Prima dell'approdo nella scorsa estate al Fiorenzuola, Girometta aveva disputato la stagione in serie D al Piacenza Calcio, club che l'aveva visto anche debuttare in serie B. Nel palmares personale, anche la C2 con il Cuoiopelli Cappiano.
Ora la nuova avventura a Carpaneto, dove Matteo (punta dal fisico importante - è alto un metro e 88 centimetri) arriva con un carico di motivazioni. "Per me sarà un anno di rilancio - sono le prime parole di Girometta da giocatore della Vigor - l'ultima stagione a Fiorenzuola non è andata bene a livello di squadra (culminata con la retrocessione, ndc). Arrivo a Carpaneto in una piazza ambiziosa e dove si proverà a vincere. Nella scorsa annata, a livello personale ho segnato otto gol, saltando una decina di partite tra infortuni e squalifiche. L'Eccellenza è una novità per me e ho fatto una scelta dettata anche dal lavoro e dalla famiglia (Matteo è papà di una bimba di due mesi, ndc). Penso che il livello sia buono, con tanti giocatori che scendono dalla serie D".
Alla Vigor Girometta ritroverà il tecnico Alberto Mantelli, con cui ha condiviso la scorsa stagione a Fiorenzuola. "Nel complesso mi sono trovato bene con lui, è capitato di discutere, ma sempre con estrema franchezza e maturità reciproca. Penso che sia un allenatore molto valido per questi livelli; chi come noi arriva dall'annata di Fiorenzuola avrà sicuramente motivazioni da vendere".
In casa Vigor, l'arrivo di Matteo Girometta è contemporaneo ai saluti all'attaccante Francesco Delporto, "bomber" del Carpaneto nella scorsa stagione con 17 reti e quarto marcatore del girone A di Eccellenza emiliana. A Delporto vanno i ringraziamenti della società biancazzurra per l'impegno profuso e il più grande in bocca al lupo per il prosieguo della carriera.
"Con Girometta - sono le parole del presidente della Vigor Giuseppe Rossetti - ci eravamo sentiti già all'inizio della scorsa stagione, poi correttamente mi aveva chiesto di sentire prima il Fiorenzuola perché ambiva a giocare in serie D. Ora siamo riusciti a portarlo a Carpaneto e l'accordo è stato trovato in una manciata di minuti, senza problemi. Non è nostra intenzione partecipare alle aste al rialzo sul mercato. Girometta, Franchi e Lucci formano un reparto offensivo di qualità e di grande varietà, poi ovviamente ogni discorso spetta al tecnico Mantelli".


IL PUNTO SUL MERCATO  - L'arrivo di Matteo Girometta è il secondo acquisto della Vigor Carpaneto 1922: in precedenza, infatti, sempre dal Fiorenzuola era giunto il difensore centrale Marco Fogliazza, oltre al tecnico Alberto Mantelli. Cinque, invece, sono le conferme già ufficializzate: gli attaccanti Luca Franchi e Andrea Lucci, il terzino Samuele Barba e i centrocampisti Simone Fumasoli e Marco Compiani. Ufficiale ora il saluto all'attaccante Francesco Delporto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento