rotate-mobile
Sport

Festa e commozione al Palabanca per il Bovo Day. Italia battuta dalla Francia

Si è tenuta presso il PalaBanca la seconda edizione del Bovo Day, la grande festa della pallavolo italiana organizzata dalla società piacentina in collaborazione con Progetto Vita per ricordare la memoria del campione azzurro Vigor Bovolenta, tragicamente scomparso più di un anno fa a Macerata

Si è tenuta presso il PalaBanca la seconda edizione del Bovo Day, la grande festa della pallavolo italiana organizzata dalla società piacentina in collaborazione con Progetto Vita per ricordare la memoria del campione azzurro Vigor Bovolenta, tragicamente scomparso più di un anno fa a Macerata. Molti atleti del passato e del presente, assieme ai tantissimi bambini fuori e dentro l'impianto, hanno dato vita a una giornata in cui i grandi protagonisti sono stati proprio la moglie di Vigor, Federica, e i loro cinque bambini.

Assieme al caloroso pubblico presente, tutti hanno partecipato a questa intensa giornata in cui i sorrisi, le lacrime, la commozione e il calore della gente si sono fusi dando vita a un ricordo davvero speciale. Proprio come lo scorso anno Alessandro, il figlio di Vigor, ha preso parte alla 'partita' nella quale si sono affrontati una selezione over 50 e la squadra degli amici di Bovo composta da molti rappresentanti della generazione dei fenomeni. La sfida ha preceduto l'amichevole tra Italia e Francia, secondo test match prima dell'esordio in World League fissato per il 7 giugno a Modena.

LA PARTITA ITALIA-FRANCIA - Seconda amichevole e seconda sconfitta per l'Italia che, dopo il ko rimediato a Cuneo, si è dovuta arrendere 3-1 alla Francia, non riuscendo quindi a riscattare l'amaro esordio stagionale. Cantiere aperto dunque per Savani e compagni che devono ancora trovare i giusti equilibri in vista dell'avvio di World League in programma venerdì a Modena. Molti gli errori al servizio (ben 28) così come numerose le incertezze che caratterizzano il gioco dell'Italia in questa fase della preparazione. Berruto ha proposto lo stessa formazione di partenza di ieri con Travica in palleggio, Zaytsev opposto, Birarelli e Beretta centrali, Savani e Parodi schiacciatori con Rossini libero; mentre Tillie ha cambiato qualcosa schierando Tuia (posto 4), Le Goff (al centro) e Redwitz (in palleggio) tra i titolari.

Gli azzurri in verità nel primo set avevano dato la sensazione di essere autori di una buona partenza, accumulando un discreto vantaggio che pero' e' andato via via diminuendo fino ad una situazione di parità che si e' protratta per lunghe fasi del parziale conclusosi in favore dei transalpini 28-26 al quarto set ball. Nel secondo ancora diversi passaggi a vuoto con le percentuali d'attacco che calano (da 47% nel primo al 38%) e gli azzurri che non riescono a reagire subendo il 2-0 (25-19). Nel terzo invece, Zaytsev, prova a svegliare i suoi compagni che riescono ad imporsi 25-20 riaprendo momentaneamente il match. Nel quarto, pero', dopo che Berruto ha messo in campo tutti i suoi ragazzi durante l'arco del match, sono nuovamente i francesi a riprendere in mano le redini dell'incontro che alla fine si conclude con un errore di Cester al servizio sul 25-23. Stasera il rompete le righe. La comitiva azzurra si ritroverà lunedì sera a Modena.
(Fonte AdnKronos/Agi/Italpress)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa e commozione al Palabanca per il Bovo Day. Italia battuta dalla Francia

IlPiacenza è in caricamento