Vigor Carpaneto archivia la soddisfazione-Casalgrandese e guarda al big match di Castelvetro

Il tecnico Mino Lucci e il centrocampista Paolo Ruffini commentano la vittoria contro i reggiani e inquadrano la super-sfida di domenica

Soddisfazione per la vittoria con la Casalgrandese e fiducia in vista del big match di domenica a domicilio della capolista. In casa Vigor Carpaneto 1922 viene archiviata positivamente la prova di domenica scorsa, con l'1-0 contro la squadra reggiana grazie al gol di Lovattini, e ci si prepara alla sfida di cartello in arrivo. Domenica alle 15,30, infatti, la formazione piacentina sarà di scena nel Modenese, ospite della "regina" Castelvetro, in testa alla classifica con 21 punti, tre in più del Carpaneto, nuovamente secondo a braccetto con la Fidentina (18).
In casa biancazzurra, a fare il punto della situazione sono il tecnico Mino Lucci e il centrocampista Paolo Ruffini. L'analisi parte dalla vittoria contro la Casalgrandese, ottenuta con grande carattere della Vigor. "Abbiamo offerto - spiega mister Lucci - una prova di maturità. Da martedì ci siamo concentrati sulla nuova sfida, sempre mantenendo i piedi per terra e continuando sul nostro percorso di crescita. Castelvetro vero banco di prova? Anche la Casalgrandese era un test significativo. Domenica dovremo affrontare l'avversario con la massima tranquillità, cercando di giocare e ottenendo il massimo possibile". Tra i protagonisti del match di domenica scorsa figura anche il centrocampista Paolo Ruffini, ispirato in cabina di regia dando qualità alla manovra della Vigor. "Abbiamo giocato - spiega Ruffini - con pazienza, cercando buone trame. E' stata una bella prova, che deve darci morale e consapevolezza. Castelvetro? Sarà una partita come le altre, anche se giochiamo in casa della capolista; dovremo mettere in campo il carattere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento