Vigor Carpaneto frenata sul pareggio dal Luzzara: 1-1

La squadra di Mantelli passa in vantaggio con Lucci, si fa raggiungere da Ouaden, poi sbaglia il rigore nel finale con Franchi. Il pareggio fa perdere la vetta ai biancazzurri, ora terzi a -2 dal tandem Nibbiano e Valtidone-Sanmichelese. Match esterno contro il Bibbiano San Polo anticipato a sabato sera

 Si ferma a quattro la striscia di successi consecutivi della Vigor Carpaneto 1922 in Eccellenza, con la compagine biancazzurra fermata sull’1-1 dal Luzzara nel match casalingo della quinta giornata. Vedendo sfumare il bottino pieno, la compagine di Mantelli si stacca dal trio di testa della classifica, restando ora al terzo posto a -2 dal tandem composto da Nibbiano e Valtidone (2-1 al San Felice) e Sanmichelese (2-1 esterno sul campo della Folgore Rubiera).

Per la formazione piacentina, il rallentamento arriva nell’ultimo impegno del mini-ciclo di ferro inaugurato domenica scorsa a San Felice e proseguito mercoledì contro la Fidentina. Un pareggio, quello contro il Luzzara, che lascia un po’ di amaro in bocca alla Vigor, padrona del campo nel primo tempo, mentre i reggiani hanno fatto meglio nella ripresa. Il Carpaneto non ha saputo “ammazzare” il match, mantenendo il minimo scarto all’intervallo e venendo raggiunto verso l’ora di gioco. Nell’ultima mezz’ora, forcing biancazzurro con la ghiotta occasione del calcio di rigore al 90’ che Franchi non è riuscito a trasformare.

Per Fumasoli e compagni, il prossimo appuntamento sarà a San Polo d’Enza (Reggio Emilia) contro il Bibbiano San Polo: il match sarà anticipato alle ore 20,30 di sabato (1 ottobre).

LA PARTITA – Al fischio d’inizio, Mantelli cambia una sola pedina rispetto a mercoledì: in avanti ad affiancare Franchi c’è Lucci, sempre con Minasola trequartista. Per il resto, Vigor senza Colla (squalificato) e con Berishaku rientrante in panchina dopo l’infortunio, mentre in campo la squadra è in campo con il solito 4-3-1-2. Dal canto suo, il Luzzara si schiera con un 4-3-3 prudente, con Ouaden terminale offensivo e con Michelini e Guastalla ali sebbene molto arretrate.

Al 3’ il Carpaneto ha subito una ghiotta occasione: cross dalla destra di capitan Fumasoli e colpo di testa di Franchi da due passi ben respinto da Fava, con la palla che carambola sullo stesso attaccante biancazzurro e termina fuori. Sette minuti dopo, la Vigor passa in vantaggio con una bella punizione (poco distante dal cerchio dell’area) trasformata in gol da Lucci. Al 29’ il Luzzara si rende pericoloso sul calcio d’angolo dalla destra battuto di Parmiggiani, con l’incornata di Magro che termina a lato. Tre minuti dopo, Lucci svirgola il possibile 2-0, con lo stesso attaccante che al 43’ calcia centrale sull’assist di tacco di Fumasoli.

La ripresa si apre con una girata di Franchi deviata in corner, poi al 51’ serve un prodigioso intervento di Fava a dire di no alla bella conclusione di Sandrini, con Franchi che sul seguente corner non inquadra la porta. Al 58’ i reggiani colpiscono una traversa con il nuovo entrato Genova, poi due minuti dopo trovano il pareggio con Ouaden dopo la traversa colpita dall’altro neoentrato Nunziata. Nell’azione, la Vigor perde per infortunio Fogliazza, sostituito da Berishaku, mentre poco dopo Girometta avvicenda Lucci. Il Carpaneto si rigetta in avanti, con Franchi che vede sfumare a lato il proprio diagonale (68’). Sei minuti dopo, lo stesso attaccante incorna troppo debolmente. La squadra di Mantelli preme per ritrovare i tre punti, ma all’80’ Fava si distende in tempo utile per deviare in corner il colpo di testa di Girometta. Si arriva al concitato finale, dove al 90’ la Vigor ha l’occasionissima: l’arbitro fischia un calcio di rigore per atterramento in area subìto da Minasola, dal dischetto si presenta Franchi che si fa respingere la conclusione da Fava, colpendo poi il palo sulla ribattuta. In pieno recupero, infine, arriva l’espulsione per doppia ammonizione di Rossi (Luzzara).

LE DICHIARAZIONI POST-GARA:

Alberto Mantelli (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “Abbiamo sbagliato tanto davanti alla porta. Non posso rimproverare alcunché ai miei ragazzi; il pareggio ci va stretto, ma dobbiamo ancora crescere per diventare una squadra importante in questo campionato. Contro il Luzzara abbiamo creato tantissimo e abbiamo subito il pareggio in modo rocambolesco”.

Stefano Dall’Asta (tecnico Luzzara): “Penso che questo pareggio sia meritato. Come ci aspettavamo, la Vigor è partita fortissimo, nel primo tempo siamo riusciti un po’ a contenerla anche se loro avrebbero potuto farci ancora più male. Nella ripresa, invece, abbiamo disputato un’ottima partita, mettendo in difficoltà l’avversario. Oltre al gol abbiamo colpito una traversa. Faccio i complimenti ai miei ragazzi e anche al Carpaneto, che è un’ottima squadra”.

VIGOR CARPANETO 1922-LUZZARA 1-1

VIGOR CARPANETO 1922: Corradi, Ghidotti (80’ Criscuoli), Barba, Sandrini, Fogliazza (62’ Berishaku), Alessandrini, Fumasoli, Mazzera, Franchi, Lucci (64’ Girometta), Minasola. (A disposizione: Terzi, Murro, Compiani, Orlandi). All.: Mantelli

LUZZARA: Fava, Meneghinello D., Meneghinello M. (74’ Curini), Rossi, Sessi, Magro, Guastalla (54’ Nunziata), Daolio, Ouaden, Michelini (54’ Genova), Parmiggiani. (A disposizione: Fantini, Toniato, Chinello, Gianferrari). All.: Dall’Asta

ARBITRO: Benevelli di Modena (assistenti Taccone e Canu di Parma)

RETI: 10’ Lucci (V), 60’ Ouaden (L)

NOTE: Ammoniti Rossi, Meneghinello M., Daolio, Magro (L), Ghidotti, Mazzera, Alessandrini (V)

Espulso al 91’ Rossi (L) per doppia ammonizione

Corner: 10-4

Recupero: 2’ e 5’

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento