Volley B1, Giumelli: «Mi aspettavo una Canottieri Ongina così»

Il regista analizza l'ottimo momento dei gialloneri, secondi in classifica: «Stiamo trovando un'identità di squadra. Ciò che stiamo facendo rispecchia il nostro valore». Domenica Riccardo sarà premiato in municipio a Massa Carrara per il premio Coni al valore atletico 2012

Secondo posto in compagnia di Montecchio e  a -1 dalla capolista Prata. E' questa la fotografia dell'ottimo avvio di campionato della Canottieri Ongina, che domenica sarà di scena a Bolzano contro l'Avs Mosca Bruno. A commentare il bel periodo dei monticellesi, reduci dalla promozione dalla B2 nella scorsa stagione, è il palleggiatore Riccardo Giumelli, che tra l'altro sarà premiato domenica mattina in municipio a Massa nella giornata olimpica 2014 ritirando il premio Coni al valore atletico per l'anno 2012. Un prestigioso riconoscimento per il giallonero, campione italiano 2011 di beach volley in coppia con Riccardo Fenili.

«Mi aspettavo - confessa Giumelli - un avvio così positivo della Canottieri Ongina in B1. Siamo una squadra ottima, che non ha grosse pressioni essendo neopromossa ma che ha nel roster giocatori importanti. Ciò che stiamo facendo rispecchia il nostro valore: c'è qualche piccolo rammarico per qualche punto perso, ma è anche vero che abbiamo vinto alcune battaglie che sarebbero potute finire peggio per noi". Quindi aggiunge. "Stiamo trovando un'identità di squadra. In B1 si gioca una pallavolo di buon livello ed essere secondi in questo campionato lo testimonia. La differenza tra B1 e A2 è sottile: penso che il salto più grande sia dalla B2 alla B1". Capitolo sorprese nel campionato (girone B). "E' singolare come le prime tre in classifica siano squadre che disputavano la B2 nella scorsa stagione. Per il resto, ritrovo molti giocatori che conoscevo. La classifica è divisa in due tronconi, ma le squadre sono raggruppate in pochi punti. Inoltre, c'è una realtà come Motta che ha un roster importante, si allena da professionista e finora è stata limitata dagli infortuni, ma uscirà allo scoperto nel corso del campionato». Domenica scorsa nel 3-0 casalingo contro Morciano la Canottieri Ongina è stata spinta dal pubblico di Monticelli, che ha affollato il palazzetto. «Abbiamo un pubblico - conclude Giumelli - numeroso ma tranquillo; sarebbe bello avere un po' più di tifo, anche se il nostro speaker fa un gran lavoro per coinvolgere le persone. In ogni modo, nell'ambiente c'è entusiasmo, la società è stupenda e ci fa lavorare tranquilli».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento