Volley B1, la Canottieri Ongina ritrova subito il sorriso: 3-2 al Saronno

I gialloneri di Bruni riscattano la sconfitta di Padova facendo leva sul campo amico di Monticelli, ancora imbattuto nel girone di ritorno. Con i due punti conquistati, Botti e compagni salgono dal settimo al quinto posto

Riscatto immediato per la Canottieri Ongina, a segno al tie break a Monticelli contro il Saronno nella quinta giornata di ritorno di B1 maschile. La formazione di Bruni si è imposta al tie break, "vendicando" così la sconfitta dell'andata e voltando subito pagina dopo il ko di sabato scorso a Padova, arrivato dopo un filotto di sei vittorie consecutive. Botti e compagni, dunque, hanno festeggiato il settimo acuto nelle ultime otto partite, facendo leva sul fattore campo, con il palazzetto di Monticelli ancora imbattuto nel girone di ritorno. Con i due punti conquistati, la Canottieri Ongina sale dal settimo al quinto posto, guidando il gruppo che va all'inseguimento di Bergamo, quarta a +9 sui piacentini.
Contro Saronno, la formazione del presidente Fausto Colombi ha mostrato carattere, andando sotto prima 1-0 e poi 2-1 nel conto dei set e riuscendo sempre a rimontare, facendo la voce grossa nei restanti tre parziali, tutti vinti agevolmente (eloquente il 25-9 della seconda frazione).
Il tutto grazie a una prova magari nel complesso un po' altalenante, ma dove la qualità non è mancata di certo. Il muro si è fatto sentire (16 block a segno contro i 6 dell'avversario), la ricezione (eccezion fatta per il terzo set) ha sempre viaggiato su ottime percentuali (oltre il 65% di positiva negli altri quattro parziali), così come l'attacco è stato un ingrediente prezioso, chiudendo con il 56% di positività dopo i picchi "monstre" del secondo set (86%) e del tie break (73%). In battuta, infine, sono arrivati 7 ace a fronte di 17 errori, con un rapporto che può diventare ancora più positivo. 
In attacco, a suonare la carica ci hanno pensato in primis l'opposto Maikel Cardona (24 punti totali) e il martello Sandro Caci (19 punti complessivi), ben spalleggiati anche da capitan Botti (9). In questo match, Bruni ha potuto far leva anche sulla linfa della panchina, con il buon ingresso del martello Daniel Codeluppi (dal secondo set per Binaghi) e con la strepitosa prova del centrale Paolo Bonola, in campo dal secondo parziale al posto di De Biasi: la torre valtellinese ha chiuso con 15 punti, frutto di 6 attacchi, 5 muri e 4 ace. Cinque sono i block vincenti messi a segno anche da Cardona, con Botti arrivato a quota quattro. Per Saronno, infine, 14 punti a testa per la banda Sergio Seregni e per l'opposto Matteo Daolio.
Per la Canottieri Ongina, il prossimo appuntamento è previsto sabato alle 21 ad Alba contro la Benassi.

CANOTTIERI ONGINA-PALLAVOLO SARONNO 3-2
(21-25, 25-9, 21-25, 25-18, 15-8)
CANOTTIERI ONGINA: Giumelli 4, Binaghi 1, De Biasi 5, Cardona 24, Caci 19, Botti 9, Godi (L), Codeluppi 6, Bonola 15, Pazzoni. N.e.: Miranda, Boniotti. All.: Bruni
PALLAVOLO SARONNO: Ballerio 9, Buratti 8, Daolio 14, Seregni 14, Spairani 8, Coscione 1, Cerbo (L), Olivati 1, Marelli. N.e.: Barsi, Lella, Pizzileo, Guglielmo (L), Cafulli. All.: Leidi
ARBITRI: Marco Pasin e Lorenzo Paolicelli
NOTE: Durata set 27', 19', 26', 23', 13' per un totale di 1 ora e 48 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 7, ricezione positiva 64% (perfetta 43%), attacco 56%, muri 16, errori 30
Saronno: battute sbagliate 11, ace 3, ricezione positiva 57% (perfetta 38%), attacco 43%, muri 6, errori 24

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento