rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Sport

Volley, Copra Elior doma Ravenna senza troppi problemi: 3-0

Copra Elior Piacenza - CMC Ravenna 3-0 (25-19 25-17 25-23). Pur senza Zlatanov ancora alle prese con fastidi fisici sostituito in campo da Kaliberda, Piacenza regala un nuovo successo ai propri tifosi, regolando con un netto 3-0 la CMC Ravenna al termine di un match giocato su buoni livelli

Smaltita la tensione delle ultime due trasferte, prima a Tours in Champions League e poi a Modena in campionato, entrambe concluse dopo 5 set di battaglia non senza strasichi polemici, la Copra Elior Piacenza ha trovato giovedì scorso la seconda vittoria in casa sul palcoscenico europeo con i modesti bulgari del Marek Union-Ivkoni di Dupnitsa, successo che pemette agli uomini di Monti di presentarsi alla gara di capionato con Ravenna con la giusta carica. Ed in effetti, pur senza Zlatanov ancora alle prese con fastidi fisici sostituito in campo da Kaliberda, Piacenza regala un nuovo successo ai propri tifosi, regolando con un netto 3-0 la CMC Ravenna al termine di un match giocato su buoni livelli.

Nel primo set subito un deciso strappo dei padroni di casa che si portano avanti 9-5 con un muro e due aces di un De Cecco in grande spolvero. Ravenna giocando in modo abbastanza ordinato cerca la rimonta e sul 17-15 Monti è costretto al time-out dopo un errore di Papi, che subito si riscatta con un attacco vincente ed un muro, seguiti da un altro muro di Fei per il 20-15 Copra. Il primo set si chiude con Piacenza che dilaga al centro ancora con Fei e quindi con Simon che stampa il block vincente del 25-19.

Nel secondo set è ancora Simon con due attacchi e un ace a rendersi subito protagonista, bene anche Papi che chiude dopo un'azione spettacolare l'attacco del 7-6. Ravenna prova a rimanere attaccata alla partita ma questa sera un Vettori con il pilota automatico prima piazza l'ace del 12-10 e poi ancora il punto del 13-11 con una parallela da seconda linea tracciata con il laser.

Come nel primo set i padroni di casa sfondano ancora al centro con attacchi a ripetizione e servizi pesanti prima di Fei e poi di Simon che costringono gli ospiti a ripetuti time-out. Chiude Le Roux che, appena entrato al posto di Kaliberda, sigla il punto del 25-17 con una battuta flottante sulla riga di fondo certificata buona solo dall'instant replay chiamato dai biancorossi.

Il terzo set si apre subito con un break di Vettori che disegna un diagonale strettissimo e poi supera il muro a tre degli avversari con un ottimo attacco dalla seconda linea per il 7 pari. Ravenna però non molla e con Klapwijk e soprattutto Cebulj prova a mettere la testa davanti sul 10-12, ma è sempre un inarrestabile Vettori che prima sigla il sorpasso sul 16-15 con un sontuoso attacco che supera il muro a tre e poi ancora sul 20-19 con un terrificante servizio lungolinea che mette in crisi la ricezione avversaria.

Sul 20 pari Palabanca in delirio per uno dei soliti colpi di genio di De Cecco, che su una ricezione incerta di Papi molto bassa si inventa un servizio no look a Simon pronto a inchiodare al fulmicotone nei 2 metri del campo avversario, un'azione che vale da sola il prezzo del biglietto. Ancora Simon fa male al taraflex per il 22-21, seguito da Papi che piazza il break del 23-21 davanti al muro a tre, quindi il muro su Vettori (primo e unico), Fei muro e fuori per il 24-21 e infine Vettori per il 25-23 che chiude set e partita.

Nella Copra Piacenza bene più o meno tutti, a partire del MVP Luca Vettori finalmente sui livelli che gli competono (19 punti con il 78% in attacco, 3 aces e 2 muri), benissimo anche i centrali Fei e Simon che ormai abitualmente fanno segnare statistiche pazzesche e rappresentano l'arma letale di una squadra a trazione posteriore guidata magistralmente da un De Cecco sempre più maturo e continuo, le avversarie sono avvisate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Copra Elior doma Ravenna senza troppi problemi: 3-0

IlPiacenza è in caricamento