rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Sport

Volley, Copra Elior: esordio vittorioso al Palabanca con Vibo Valentia

Copra Elior Piacenza - Tonno Callipo Vibo Valentia 3 - 1 (25-23 25-22 15-25 25-13) Dopo i primi 2 set condotti in porto al piccolo trotto senza schiacciare l'acceleratore, la squadra di casa incappa in un imbarazzante terzo set lasciato a 15, prontamente riscattato con un quarto set finalmente giocato su buoni ritmi che ha evidenziato il reale gap tecnico tra le 2 squadre . Fei Mvp di una gara certo non esaltante

Dopo la falsa partenza di San Giustino al Palabanca si respira un'atmosfera di attesa, resa ancora più vibrante e incerta dall'altalenante prova infrasettimanale di coppa.
Una sbornia di premi relativi alla scorsa stagione ha preceduto l'inizio della gara: Monti miglior coach, Vettori miglior under 23 e i Lupi Biancorossi tifoseria più corretta, preludio ideale di una bella e convincente vittoria contro un avversario sulla carta inferiore, ma vedremo che non sarà proprio così.
Nel sestetto base rientrano tutti i titolari, con De Cecco in regia, Vettori opposto, Zlatanov e Papi in banda e Fei e Simon al centro.
Il primo set vede subito i biancorossi prendere un discreto margine di vantaggio, con De Cecco protagonista di alcune giocate geniali che provano a scuotere una gara altrimenti piuttosto noiosa, buono anche l'inizio dei centrali. Gli ospiti però recuperano quasi tutto lo svantaggio complici anche alcuni passaggi a vuoto di Zlatanov in ricezione e di Vettori in attacco, ma comunque non riescono a raggiungere i padroni di casa che chiudono il parziale 25 a 23 con un ottimo Fei.
Il secondo set scorre via sul filo dell'equilibrio, troppo basso il ritmo di gara per permettere a Zlatanov e soci di allungare, con il solo Fei a martellare dalla linea dei 9 metri una ricezione avversaria altrimenti molto attenta e precisa a servire Steuerwald, anche lui bravo a smarcare soprattutto l'esperto Gavotto, il giovane Randazzo e l'ex biacorosso Ogurcak. Nelle fasi finali del parziale però Zlatanov, Papi e ancora Fei rompono l'equilibrio e lasciano gli ospiti a 22 portando la squadra di casa sul 2-0.
Il terzo set parte subito male per i biancorossi che soffrono tremendamente in ricezione soprattutto con il Capitano, ricercatissimo dagli avversari dalla linea dei 9 metri. Se a ciò si somma anche un attacco incerto, un servizio ancora troppo morbido ed ovviamente un avversario deciso e convinto di rientrare in partita, il risultato é un parziale imbarazzante che costringe Monti a gettare nella mischia Le Roux, Kaliberda e Husaj, ma ormai è tardi e gli ospiti chiudono addirittura a 15.

Troppo brutto per essere vero, ma nel quarto set rientrano tutti i titolari e ci si aspetta una reazione rabbiosa, che puntualmente si verifica con i biancorossi che non concedono più nulla agli avversari. Il parziale e la partita vengono messi in cassaforte con un paio di bordate al servizio di Zlatanov che azzerano il morale degli ospiti, ormai sepolto sotto una valanga di errori compreso quello finale di Forni che manda fuori il pallone del 13 a 25.
Nei padroni di casa molto bene Fei (MVP) e De Cecco, ma anche tutti gli altri hanno ben figurato in una gara sicuramente non molto spettacolare ma che ha portato i primi 3 punti del campionato a Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Copra Elior: esordio vittorioso al Palabanca con Vibo Valentia

IlPiacenza è in caricamento