Volley: Lpr assoluta protagonista di mercato. Piacenza vuol tornare grande

Piacenza scatenata sul mercato dopo la conferma di Alberto Giuliani sulla panchina biancorossa. Lpr si è la lanciata nella campagna trasferimenti per rinforzare una rosa chiamata non solo a migliorare la controversa stagione appena terminata ma anche ad inserirsi, complice anche qualche difficoltà delle prime quattro, tra le primissime delle graduatoria

Piacenza scatenata sul mercato dopo la conferma di Alberto Giuliani sulla panchina biancorossa. Lpr si è la lanciata nella campagna trasferimenti per rinforzare una rosa chiamata non solo a migliorare la controversa stagione appena terminata ma anche ad inserirsi, complice anche qualche difficoltà delle prime quattro, tra le primissime delle graduatoria. Modena, dopo lo scudetto, è alle prese con l’annunciato addio di Angelo Lorenzetti e con il ridimensionamento della sponsorizzazione Dhl; Macerata in seguito alla stagione senza vittorie vuole azzerare quasi tutta la squadra aprendo un nuovo ciclo con il direttore sportivo Beppe Cormio chiamato a rifondare la squadra dopo il licenziamento di Stefano Recine; Trento sembra in difficoltà nell’allestire una rosa in grado di riportare i gialloblù alla vittoria a causa della perdita di Matej Kazisky (Giappone) e Mitar Djiuric (Verona) a cui potrebbero seguire anche Van Der Voorde ed Urnaut, infine Perugia si e’ assicurata Ivan Zaytsev ma rischia di vedere in uscita Aleksander Atanasijevic (Surgut) e sullo sfondo ha la grana PalaEvangelisti con Firenze pronta ad ospitare i vice campioni d’Italia.

ALLENATORE: la permanenza di Alberto Giuliani a Piacenza, nonostante l’anno di contratto, era tutt’altro che scontata. Per lui le sirene di Monza e Verona (prima della conferma di Giani) hanno fatto vacillare le convinzioni del tecnico marchigiano di concludere il progetto-Lpr e riportare la squadra al vertice. Alla fine le rassicurazioni sull’allestimento di una rosa di primissimo livello hanno convinto il coach a rimanere in una stagione che non lo vedrà impegnato nel fastidioso ed ingombrante doppio incarico con la Slovacchia.

PALLEGGIATORE l’arrivo di Raydel Hierrezuelo rappresenta il vero colpo da 90 di Piacenza. Alzatore mancino  estroso e completo, è in grado di essere determinante in tutte le fasi del gioco. Perfetta sintonia con Hernandez, con il quale ha giocato e vinto per anni in nazionale, può costruire insieme a Marshall una triade caraibica di assoluto valore. Ancora da definire il ruolo di secondo palleggiatore, da escludere la permanenza di Tavares, potrebbe rimanere come rincalzo Manuel Coscione, anche se non è da escludere che il cuneese cerchi una sistemazione da titolare altrove.

OPPOSTO: miglior giocatore e battitore della regular season, secondo marcatore in assoluto. E’ questo lo straordinario biglietto da visita di Fernando Hernandez, opposto cubano in arrivo da Molfetto. Ha trascinato il pugliesi alla soglia della semifinale ed è pronto a garantire a Piacenza quel peso offensivo in posto 2 che manca da un paio d’anni. Carattere non facile da gestire con qualche difetto di continuità, ma la vicinanza dei connazionali Hernandez e Marshall puo’ essere importante. In sospeso il nome dell’opposto di riserva, probabilmente sarà l’ultimo tassello della campagna trasferimenti. Sembra da escludere la soluzione di uno schiacciatore in grado di ricoprire entrambi i ruoli, alla luce dei non positivi riscontri stagionali

CENTRALI: confermato l’eterno Luca Tencati,  reduce dalla miglior campionato a Piacenza, l’Lpr si è assicurata il ritorno di Aimone Alletti che a Milano non ha convinto appieno. Il piacentino ha buone caratteristiche offensive ed in diagonale con lui si cercherà un centrale forte a muro. La possibilità di schierare Marshall come italiano può ampliare la scelta. In primis il nome gettonato è quello di Alessandro Fei in partenza dalla Lube, ma sempre da Civitanova Giuliani potrebbe tentare con due fedelissimi come Marko Podrascanin  e Dragan Stankovic  mentre da Trento si potrebbe muovere anche un altro obiettivo di mercato come il belga Simon Van der Voorde. E’ da considerare anche l’eventualità di mettere in rosa quattro centrali in considerazione dell’impegno in Challenge, anche se è più probabile che si voglia puntare maggiormente a rinforzare anche quantitativamente il reparto degli schiacciatori.

SCHIACCIATORI: perso John Gordon Perrin passato attratto dall’obiettivo Champions dell’Asseco Resovia (e dai maggiori guadagni garantiti dalla ricca Plus Liga polacca), l’Lpr si è garantita il ritorno di Leo Marshall. Il cubano, alla terza esperienza piacentina, è meno giovane del canadese e sulla carta garantisce inferiore  equilibrio ma ha potenza in attacco. Negli anni è migliorato sia al servizio e soprattutto in ricezione, vincendo per tre volte il titolo di miglior ricettore nel campionato turco. Potendo giocare da italiano, la nazionalità sportiva dovrebbe arrivare ad ottobre, si aprono scelte che si vanno ad incastrare anche con i centrali. Necessario per dare equilibrio, un secondo posto quattro dalle alte percentuali di ricezione. I nomi possibili sono quelli di Simone Parodi (attualmente però infortunato) uomo di Giuliani fin dai tempi di Cuneo, Jiri Kovar anch’egli in partenza da Civitanova e Oleg Antonov dato in uscita dall’Itas, tutti e tre sono italiani quindi con la possibilità di inserire in rosa un altro straniero. Possibile anche la conferma di Thijs Ter Horst dopo lo straordinario finale di stagione scorsa, desideroso però di un ruolo da titolare (meritato), mentre il sogno nel cassetto potrebbe essere quello del clamoroso ritorndo di Dennis Kaliberda soprattutto se alla Sir Zaytsev giocasse in posto 4.

LIBERO: confermato nel ruolo lo sfortunato Loris Manià, e’ ancora da valutare la posizione di  Samuele Papi al quale è stato proposto l’impiego come secondo libero di ricezione. Nel caso che il campione marchigiano non dovesse accettare e , di conseguenza appendere le ginocchiere al chiodo,  si cercherà un giovane rincalzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento