rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley

La Gas Sales Piacenza è in Champions League

Vinta la finale per il 3° posto contro Milano con un secco 3-0 in gara 3

GAS SALES PIACENZA 3

ALLIANZ MILANO 0

SET: 25-19; 28-26; 25-21.

PIACENZA: Basic n.e., Hoffer n.e., Recine, Gironi, Alonso, Brizard, Lucarelli 14, Leal 15, Scanferla, Cester n.e., Simon 9, Romanò 16, Caneschi 3, De Weijer n.e.. All. Botti.

MILANO: Mergarejo 7, Lawrence n.e., Bonacchi, Vitelli, Fusaro, Loser 8, Patry 12, Piano 4, Ishikawa 3, Porro 4, Colombo n.e., Pesaresi, Ebadipour. All. Piazza.

ARBITRI: Florian di Treviso e Cappello di Siracusa.

Brizard si presenta al primo servizio di gara 3 della finale 3° posto consapevole che per la Gas Sales Bluenergy Piacenza ha tre match ball per chiudere il discorso con l'Allianz Milano. L'inizio però è tutt'altro che semplice: 1-3 per gli ospiti. L'ace di Lucarelli ristabilisce però la parità a quota 3. I troppi 'out' però, anche alla battuta, permettono ai meneghini di ritornare in vantaggio sul 7-11, con coach Botti che si rifugia nel timeout. Lucarelli è il biancorosso più in palla, e con un appoggio lento che prende alla sprovvista la difesa avversaria accorcia sul -1. Milano chiama la sospensione, ma la Gas Sales rimonta e passa a condurre: 15-14. Romanò prima e Leal dopo provano ad allungare, e sul -3 gli ospiti devono fermare di nuovo il gioco. Romanò inizia a picchiare duro, e questo permette a Piacenza di toccare addirittura il 23-16, grazie al video check che convalida l'ace. Il set è ormai instradato verso la squadra di casa, che si porta in vantaggio 1-0.

Il secondo set inizia sulla falsariga dell'equilibrio: 2-2. Il primo break è piacentino e lo mette a segno Romanò, con la schiacciata che vale il 5-3. Piacenza continua ad avere due punti di vantaggio sino al 9 pari, poi Milano addirittura ribalta la situazione sul 9-11 che vede Botti costretto a chiedere un timeout. Il primo tempo di Simon vale la parità a quota 12, ma gli avversari non ci stanno e si riportano avanti sul 13-16. La Gas Sales però non ci sta, torna sotto sino a trovare il pari 19, e poi col muro mette il naso avanti. L'ace di Romanò fissa il punteggio sul 23-21, e allora Milano non può esimersi dal chiamare la sospensione per provare a fermare l'ondata biancorossa. E ci riesce, pareggiando a quota 23. La schiacciata di Leal porta a un punto Piacenza dal 2-0, ma gli ospiti annullano il set point. Si continua così ad oltranza, Lucarelli è una furia mentre il muro di Simon completa l'opera.

E' ancora Milano a scattare meglio dai blocchi di partenza del terzo set, portandosi avanti prima 2-4 e poi 4-7. La schiacciata di Simon vale il -1, mentre è grazie ad una invasione che arriva il pareggio. L'ace di Caneschi porta avanti la Gas Sales Bluenergy e gli ospiti corrono subito ai ripari sospendendo la gara. La partita continua senza break fino al 17-15 in favore dei padroni di casa, che raggiungono il +3 grazie ancora ad un muro. Il parziale continua con l'ace di Lucarelli per il 20-15. Scanferla salva il pallone che Romanò mette a terra per il 22-17. La schiacciata di Leal mantiene avanti Piacenza, che si aggiudica gara tre grazie all'errore alla battuta di Milano. Un successo che permette alla Gas Sales di qualificarsi alla Champions League della prossima stagione grazie alla conquista del terzo posto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Piacenza è in Champions League

IlPiacenza è in caricamento