rotate-mobile
Volley

Il sogno diventa realtà: Martina Bracchi convocata per la prima volta dalla Nazionale maggiore

Per la giocatrice piacentina in forza all’UYBA Busto Arsizio nuove conferme dopo l’ottimo esordio in Serie A1

Prenderà ufficialmente il via lunedì 8 aprile la stagione della nazionale femminile che lavorerà al Centro Pavesi di Milano fino a venerdì 12. Per il primo collegiale dell'anno il commissario tecnico Julio Velasco ha convocato sedici atlete che hanno concluso l'attività di club. Nei prossimi collegiali si aggiungeranno progressivamente altre giocatrici che termineranno gli impegni con le rispettive squadre. Tra le prescelte di coach Velasco c’è anche la piacentina Martina Bracchi, quest’anno per la prima volta in A1 e in forza all’UYBA Busto Arsizio.

Velasco nuovo ct della Nazionale: speranze azzurre per la piacentina Martina Bracchi?

Proprio il tecnico argentino ha avuto modo di osservarla con attenzione visto che per alcuni mesi è stato l’allenatore della formazione lombarda, dunque questa convocazione (la prima in assoluto per lei nella Nazionale Maggiore) non deve stupire. Già a novembre si poteva azzardare qualche speranza azzurra per la giocatrice emiliana, con il buon avvio in campionato impreziosito dal successivo raggiungimento del record personale di punti in una sola partita.

Martina Bracchi ormai è una sentenza: record stagionale di punti per la giocatrice piacentina

L’attuale 13° posto nella Top-20 delle migliori realizzatrici con 326 punti rappresenta un traguardo di tutto rispetto, se si pensa che Busto Arsizio ha lottato per la salvezza fino al termine della regular season. Sui social sono arrivati tanti attestati di stima nei confronti di Martina da parte di amici, colleghi, compagne di squadra e non solo.

Poco prima che Velasco svelasse le convocazioni, proprio sul suo account Instagram aveva pubblicato un messaggio per ringraziare l’UYBA dopo questa prima sua esperienza nella massima serie: “Grazie per aver reso la mia prima esperienza in questa categoria così speciale, grazie per avermi trasformato definitivamente in martu e sono felicissima di chiudere la stagione con 45 pallonate in faccia”. Ora chi ha sempre creduto nel suo talento non vede l’ora che sfoggi la maglia azzurra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sogno diventa realtà: Martina Bracchi convocata per la prima volta dalla Nazionale maggiore

IlPiacenza è in caricamento