rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Volley

Rimonta Civitanova, la Gas Sales cade con onore al tie-break

Parziale finale di 4-0 per i campioni d'Italia che si aggiudicano il big match del PalaBanca

GAS SALES PIACENZA-LUBE CIVITANOVA 2-3

SET: 25-21; 21-25; 25-16; 15-25; 13-15.

PIACENZA: Basic 1, Hoffer n.e., Recine, Gironi 3, Alonso 14, Brizard 8, Lucarelli 15, Leal 12, Scanferla, Cester 8, Romanò 13, Caneschi, de Weijer. All. Bernardi.

CIVITANOVA: Garcia 2, Sottile n.e., D'Amico, Balaso, Zaytsev 21, Chinenyeze 7, Nikolov 10, Diamantini 7, Gottardo, Ambrose n.e., De Cecco 3, Anzani n.e., Bottolo 7, Yant 13. All. Blengini.

ARBITRI: Stefano Cesare di Roma e Maurizio Canessa di Bari.

Big match al Pala Banca di Piacenza, dove la Gas Sales Bluenergy di coach Lorenzo Bernardi affronta i campioni d'Italia in carica di Civitanova davanti a 3 mila spettatori. E il prepartita non è di certo fortunato per i biancorossi, che doppio essere stato in dubbio per quasi tutta la settimana devono fare a meno di Simon. La partita viaggia subito sui binari dell'equilibrio. Il primo break è dei padroni di casa che passano in vantaggio sul 5-4. La gara però non schioda fino al 9 pari, quando Romanò inizia a picchiare alla battuta e Lucarelli e Cester confezionano il break concluso dalla schiacciata di Leal per il 13-9. Piacenza arriva anche a condurre sul +5 (18-13), costringendo la panchina ospite a chiamare timeout. Il muro biancorosso funziona bene, e il vantaggio si dilata fino al +6. Civitanova dimezza lo svantaggio, ma il punto di Alonso la tiene comunque a debita distanza. Dopo l'ennesimo punto, Leal mette a terra il punto che vale il 24-19.

Il secondo set inizia con l'ace di Lucarelli che porta subito avanti la Gas Sales Bluenergy. La partita però è equilibrata, senza che nessuna delle due squadre riesca a prendere in alcun modo il largo. E così le squadre si fronteggiano prima sul 5 pari, poi sul 9-9, e poi ancora a quota 14. Civitanova prova lo scatto portandosi sul +2 che vede Bernardi optare per il minuto di sospensione. Al ritorno in campo Leal fa subito 15-16. Gli ospiti però, con decisione, prova l'allungo sul 15-18, solo parzialmente interrotto dall'errore in battuta. Gironi entra e a suon di schiacciate ricuce due volte sul -3. Sul 18-22 Bernardi chiama il secondo timeout a sua disposizione per motivare i suoi che precipitano di nuovo a -5. Piacenza con la difesa, tanto a muro quanto in ricezione, ricuce il divario, e l'ace di Brizard firma il 21-23. Civitanova però non trema e pareggia il numero dei set.

volley_gas_sales_piacenza_2023-7

Al via della terza frazione i biancorossi si mettono subito al comando delle operazioni, portandosi così sul 5-4. L'ace di Brizard spinge ancora di più Piacenza, peccato però che l'azione dopo sbagli la battuta. Civitanova non crolla, ma prima il punto di Leal e poi ancora Brizard che converte una mal ricezione degli avversari fa segnare al tabellone luminoso il parziale di 11-7. Prima l'ace di Romanò, e poi ancora un muro valgono il +6. Dopo un'infinito scambio Leal mette a terra il punto del 14-8 con Civitanova che ricorre al timeout. Nella stessa azione entrambe le squadre commettono errori nell'alzare la palla, ne approfitta Lucarelli che segna il 16-10. Con la schiacciata di Leal il vantaggio biancorosso rimane stabile (18-12). Piacenza prende il largo con l'ace di Leal che vale il 23-14. E' Alonso che mette a terra il set point per il 2-1.

Alonso segna il primo punto della quarta frazione, ma la risposta di Civitanova è veemente, così da portarsi sul parziale di 2-7. Piano piano Piacenza prova a ricucire (6-9), ma gli ospiti vanno a segno con l'ace e allungano di nuovo sul +5. Civitanova arriva addirittura a raddoppiare i biancorossi sul 7-14. Con la squadra alle corde, Lucarelli inizia a picchiare alla battuta e due ace consecutivi quasi dimezzano lo svantaggio. Gli ospiti però non intendono fermarsi, e quando con il muro out di Piacenza il punteggio dice 11-17, coach Bernardi, che soffre in panchina tanto da togliersi la giacca, chiama timeout. La Gas Sales Bluenergy stringe i denti, ma nonostante tre muri nella stessa azione gli avversari si portano sul 14-21. Civitanova è famelica e vola sul +9 quando ha il set point tra le mani, che arriva immediatamente con l'ace.

Si va dunque al tie-break, nulla che stupisca Bernardi che alla vigilia aveva già parlato di partita lunga contro i campioni d'Italia. Piacenza mette il naso avanti portandosi avanti 5-3 con Brizard che finge l'alzata. Ma almeno all'inizio regna l'equilibrio e si arriva a cambiare il campo sull'8-6 in favore dei padroni di casa. Il muro di Gironi vale il 12-8, con Civitanova che ricorre al minuto di sospensione. Gli ospiti non mollano e griffano il -1 che costringe questa volta Bernardi a chiamare timeout per parlare con i suoi. Civitanova ribalta completamente la situazione rimontando fino al vantaggio sul 13-14. Con un break di 4-0 frutto di due muri, gli ospiti si aggiudicano l'incontro per 3-2.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimonta Civitanova, la Gas Sales cade con onore al tie-break

IlPiacenza è in caricamento