/~shared/avatars/39116575060485/avatar_1.img

cle ofe

Rank 0.0 punti

Iscritto mercoledì, 17 novembre 2010

Deutchland Uber Alles

"Credo che la storia indicherà in papa Francesco il pontefice che ha favorito (se non determinato) una decisa svolta nella religione cattolica: quella verso il secolarismo e volontarismo compassionevole in forma pressoché esclusiva.
In pratica una specie di ONLUS, con la trascendenza sempre più nello sfondo. La dottrina cristiana quasi tutta da archiviare. Il nuovo cammino ormai è irreversibile ; i risultati si vedranno più avanti ma penso che i credenti "tradizionali" saranno sempre più sconcertati."

7 commenti

Dante e l’addio alla storia

"Dante era soprattutto un poeta, un sommo poeta. Destinato ad un progressivo oblio. I giovani, cresciuti a " rap" (tra l'altro ennesima parola straniera), come potrebbero intenderlo?"

2 commenti

Il tempo, quello nostro, dell’eresia

"In materia di teologia e fede oggi c'è molta confusione.
Penso che la secolarizzazione dell'umanità (specie quella occidentale) proseguirà velocemente e la pratica religiosa verrà ristretta tra varie sette.
Non mi sembra che l'attuale pontefice operi efficacemente per frenare il fenomeno.."

1 commenti

Una moschea a Piacenza: da centro culturale a luogo di culto

"Credo che la questione di fondo non risieda tanto tra diverse visioni di partiti e nemmeno nel vedere da noi la negazione di una "reciprocità" goduta dagli italiani che emigravano (i quali, peraltro, non lo facevano "clandestinamente" e non hanno mai dato adito a sospetti di "rivoluzionismo" politico/religioso). Il fatto è che molti cittadini, senza distinzioni di colore politico, hanno presente che in molti paesi di forte immigrazione musulmana sono avvenuti gravi fenomeni delittuosi di fanatismo islamico. A volte le moschee sono state additate come centri funzionali. Se si trattasse, che so, di una chiesa mormone o di un centro buddista credo che nessuno avrebbe da obiettare. Quindi l'immigrazione, il fascismo, il razzismo,la libertà religiosa, il presidente del consiglio comunale (!), eccetera li lascerei in pace.
Con il che non voglio negare la legalità dell'iniziativa; mi interessa solo mettere in luce un aspetto ignorato della questione."

9 commenti

Allarme siam fascisti

"Eh, Giarelli, oggi il mondo va proprio verso il modello unico del superamento (astioso) delle "vecchie" residue culture. Sostituite con nuovi dogmi che francamente è difficile, ma ormai per pochi, condividere. Tant'è. Chissà se un giorno scopriremo che avevano ragione loro. Temo però che per constatarlo dovremmo vivere ancora un secolo almeno."

4 commenti

Habemus Lettam

"Mi dà l'impressione del classico politico buono per tutte le stagioni."

4 commenti

La morte della politica

"Più o meno consapevolmente (più che meno) la politica è un mezzo per vivere bene alle spalle degli altri alimentando le loro illusioni."

2 commenti

Povera e nuda vai…teologia

"La fede nella trascendenza sta scomparendo e con essa la teologia. Per la prima mi spiace ma per la seconda non batto ciglio: ho sempre considerato i moderni teologi, cioè persone che si arrovellano per scovare nuovi segreti dell'Insondabile, dei senza fede."

3 commenti

Quel che resta del cristianesimo

"Alcuni spunti. Credo che il cristianesimo si fondi sulla fede. E la fede ha bisogno di dogmi. Ma oggi l''uomo non è più capace di guardare al cielo.Trascurare fede e dogmi penso significhi abbandonare la religione per qualcos'altro (le ideologie? ma non credo). In questo senso il mondo si va evolvendo rapidamente. Le famose domande da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo le abbiamo soffocate. Da un punto di vista materiale, per tanti la fede è stata di grande aiuto nelle avversità della vita:
Le nuove generazioni vivranno non più secondo una cultura plasmata nei secoli dallo spirito religioso."

4 commenti

Centenario dalla fondazione del Pci: voglio ricordare anche gli orrori

"Bertinotti (già ex PCI9 è stato per anni segretario del Partito di Rifondazione Comunista. Se non era d'accordo sul nome così esplicito poteva cambiarlo o uscire. Analogamente Veltroni, D'Alema, Bersani,Napolitano eccetera sono stati esponenti attivi del Partito Comunista Italiano ma evidentemente non erano contrari.. Il PCI cambiò nome nel 1991 (credo) e, appunto, cambiò solo nome e non si sciolse. E' stato appena celebrato da tutti i media il centenario della fondazione del PCI. Partiti e gruppi che si ispirano al comunismo esistono tuttora in Italia.
Aver partecipato o tifato per un'ideologia già da molti decenni chiaramente totalitaria oggi non è stato e non è una discriminante (diversamente per il fascismo) anzi è stato spesso un vantaggio. Molti " ex" comunisti (Napolitano, ecc.) hanno raggiunto livelli politici altissimi Questo fa sì che, ovviamente solo per me, le due ideologie (ugualmente da cestinare) siano trattate troppo diversamente."

5 commenti

Una Chiesa di Stato

"Mah, forse perché la chiesa non ha solo bisogno di una cavaliere bianco che scacci i mercanti del tempio (sono peccatori però la fede dei fedeli non dovrebbe venir intaccata) e nemmeno di un dispensatore di consigli per il benessere materiale dell'umanità ma soprattutto di un pastore che guidi e sproni le anime verso il "cielo" (la salvezza).
Quest'ultimo è il compito cardine di un pontefice ma su questo tasto si insiste molto poco. La chiesa non è una ONLUS. Fatto sta che i cattolici praticanti sono dati in forte diminuzione in quasi tutto il mondo. Il pastore perde il gregge dei fedeli e, forse, acquista quello dei simpatizzanti atei o agnostici: non credo che la Chiesa ci guadagni."

5 commenti

Una Chiesa di Stato

"Credo che questo papa segnerà una svolta nella Chiesa: non più fede, dogmi e speranza di salvezza (il Paradiso lo nomina mai?) ma principalmente attenzione ai problemi materiali dell'umanità, ovviamente anche con interventi pesanti di carattere "politico".
Di conseguenza i fedeli di vecchio stampo si ridurranno velocemente (e forse si aggregheranno in sette più o meno' eretiche) mentre gli altri , più seguaci che fedeli ,terranno d'occhio il "mondo". D'altra parte lo stesso clero dimostra di non credere molto alle cose spirituali che dovrebbe insegnare (manco fanno finta).
Credo che la impostazione di questo papa proseguirà anche coi successori, avendo nominato in prevalenza cardinali con le sue idee.
Probabilmente religioni oggi più forti ideologicamente e per tradizioni acquisteranno notevole importanza anche da noi."

5 commenti

Una malattia contagiosa

"Ormai sto convincendomi che la democrazia è la forma migliore di governo (anzi, la meno imperfetta) non tanto perché lo è "tecnicamente" ma perché viene accettata più facilmente dai cittadini. Fatto sta che oggi mi sembra che nelle democrazie proceda ed emerga più facilmente la parte di gente moralmente meno "nobile", meno etica. Il "miserabile" prevale sul "buono". Credo che, almeno i popoli occidentali, stiano procedendo verso una "civiltà" di livello sempre più basso:una decadenza di valori a tutti gli effetti.
Non mi sembra un problema di elezioni. Il marcio non è solo... in Danimarca ma ovunque. Nei nostri figli ma ancor più nei nostri nipoti la speranza di una inversione di rotta."

3 commenti

Natale senza religione

""Beati i poveri"- Il vangelo predica questo (anzi, ormai, predicava vista la secolarizzazione avanzante). Gesù non promise mai ricchezze terrene e tanto meno la scomparsa della povertà.
Questo insegnamento indicava all'uomo (anche inconsapevole) obiettivi diversi, meno pressanti. Meno vuoti, meno angoscianti. Più "rassegnanti".
Oggi la ricerca di ricchezza (benessere e fama) è di gran lunga al numero uno ma questo scopo (quasi unico) non può riempire il vuoto che lascia. Saranno problemi."

3 commenti

Non c’è più religione

"Eh, discorso molto impegnativo. Troppe cose vengono alla mente. Limitiamoci a prendere atto della situazione, ormai irreversibile: il mondo (quello occidentale cristiano, almeno) sta perdendo velocemente la fede (a tutti i livelli, sembra): una perdita, un impoverimento dello spirito che non si potrà degnamente sostituire."

3 commenti

Deutchland Uber Alles

"Credo che la storia indicherà in papa Francesco il pontefice che ha favorito (se non determinato) una decisa svolta nella religione cattolica: quella verso il secolarismo e volontarismo compassionevole in forma pressoché esclusiva.
In pratica una specie di ONLUS, con la trascendenza sempre più nello sfondo. La dottrina cristiana quasi tutta da archiviare. Il nuovo cammino ormai è irreversibile ; i risultati si vedranno più avanti ma penso che i credenti "tradizionali" saranno sempre più sconcertati."

7 commenti

Dante e l’addio alla storia

"Dante era soprattutto un poeta, un sommo poeta. Destinato ad un progressivo oblio. I giovani, cresciuti a " rap" (tra l'altro ennesima parola straniera), come potrebbero intenderlo?"

2 commenti

Il tempo, quello nostro, dell’eresia

"In materia di teologia e fede oggi c'è molta confusione.
Penso che la secolarizzazione dell'umanità (specie quella occidentale) proseguirà velocemente e la pratica religiosa verrà ristretta tra varie sette.
Non mi sembra che l'attuale pontefice operi efficacemente per frenare il fenomeno.."

1 commenti

Una moschea a Piacenza: da centro culturale a luogo di culto

"Credo che la questione di fondo non risieda tanto tra diverse visioni di partiti e nemmeno nel vedere da noi la negazione di una "reciprocità" goduta dagli italiani che emigravano (i quali, peraltro, non lo facevano "clandestinamente" e non hanno mai dato adito a sospetti di "rivoluzionismo" politico/religioso). Il fatto è che molti cittadini, senza distinzioni di colore politico, hanno presente che in molti paesi di forte immigrazione musulmana sono avvenuti gravi fenomeni delittuosi di fanatismo islamico. A volte le moschee sono state additate come centri funzionali. Se si trattasse, che so, di una chiesa mormone o di un centro buddista credo che nessuno avrebbe da obiettare. Quindi l'immigrazione, il fascismo, il razzismo,la libertà religiosa, il presidente del consiglio comunale (!), eccetera li lascerei in pace.
Con il che non voglio negare la legalità dell'iniziativa; mi interessa solo mettere in luce un aspetto ignorato della questione."

9 commenti

Allarme siam fascisti

"Eh, Giarelli, oggi il mondo va proprio verso il modello unico del superamento (astioso) delle "vecchie" residue culture. Sostituite con nuovi dogmi che francamente è difficile, ma ormai per pochi, condividere. Tant'è. Chissà se un giorno scopriremo che avevano ragione loro. Temo però che per constatarlo dovremmo vivere ancora un secolo almeno."

4 commenti

Habemus Lettam

"Mi dà l'impressione del classico politico buono per tutte le stagioni."

4 commenti

La morte della politica

"Più o meno consapevolmente (più che meno) la politica è un mezzo per vivere bene alle spalle degli altri alimentando le loro illusioni."

2 commenti

Povera e nuda vai…teologia

"La fede nella trascendenza sta scomparendo e con essa la teologia. Per la prima mi spiace ma per la seconda non batto ciglio: ho sempre considerato i moderni teologi, cioè persone che si arrovellano per scovare nuovi segreti dell'Insondabile, dei senza fede."

3 commenti

Quel che resta del cristianesimo

"Alcuni spunti. Credo che il cristianesimo si fondi sulla fede. E la fede ha bisogno di dogmi. Ma oggi l''uomo non è più capace di guardare al cielo.Trascurare fede e dogmi penso significhi abbandonare la religione per qualcos'altro (le ideologie? ma non credo). In questo senso il mondo si va evolvendo rapidamente. Le famose domande da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo le abbiamo soffocate. Da un punto di vista materiale, per tanti la fede è stata di grande aiuto nelle avversità della vita:
Le nuove generazioni vivranno non più secondo una cultura plasmata nei secoli dallo spirito religioso."

4 commenti
  • Commenti generici: 1000 commenti
IlPiacenza è in caricamento