rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022

Accordo per smascherare le finte discoteche e rendere più sicure quelle in regola

In Prefettura firmato un protocollo tra forze dell'ordine, gestori di locali e istituti che forniscono il servizio d'ordine

Protocollo d’intesa per la sicurezza delle discoteche. E’ l’atto formale siglato oggi, martedì 19 settembre 2017, in Prefettura a Piacenza facendo seguito all’accordo voluto dal ministero dell’Interno lo scorso anno e mirato a segnare confini precisi e regole certe in tema di gestione dei locali da ballo. E’ il primo atto formale firmato dal nuovo prefetto di Piacenza Maurizio Falco il quale ne sottolinea subito l’importanza concreta, e non solo formale dunque. «Siamo qui per risolvere problemi, altrimenti i protocolli restano pezzi di carta. Qui è in gioco la vita dei nostri figli e la collaborazione tra le autorità e i soggetti presenti oggi è di vitale importanza».

La sicurezza, dunque, si realizza insieme, come il prefetto ha già più volte ribadito in queste sue primissime settimane di mandato. Un protocollo, quello siglato oggi, che ha visto la firma congiunta dei vertici delle forze dell’ordine, delle associazioni di categoria dei locali da ballo e dei rappresentanti degli istituti di vigilanza che forniscono il servizio d’ordine all’interno dei locali.

«A Piacenza gli standard sono già elevati - ha fatto notare Roberto Carbonetti, storico gestore di locali piacentini e rappresentante del Silb - Ma questo strumento ci dà la possibilità di fare di più aumentando la cultura della sicurezza tra chi frequenta i locali, accrescendo la sicurezza in senso tecnico e portando alla luce con più facilità chi non rispetta le regole». 

Video popolari

Accordo per smascherare le finte discoteche e rendere più sicure quelle in regola

IlPiacenza è in caricamento