Giovedì, 29 Luglio 2021

«Serve una destra moderata che non semplifichi il mondo, ma offra soluzioni»

Filippo Rossi, fondatore di Buona Destra, oggi ospite a Piacenza della sezione locale del partito: «La nostra è la difesa di una politica che sa prendere decisioni»

«È facile urlare contro qualcosa di cui la gente ha paura, altra cosa è una politica che garbatamente sappia trovare le soluzioni e costruire il futuro». A parlare Filippo Rossi, fondatore di Buona Destra, oggi a Piacenza per incontrare la sezione locale del partito, nata nel febbraio scorso. «Una proposta che mancava, per questo ho deciso di lanciarmi» ha sottolineato il consigliere comunale Michele Giardino introducendo l’ospite nella conferenza stampa in sala Cattivelli, affiancato dal referente del comitato piacentino, Filippo Bobbi, che ha voluto evidenziare come «tutte le prese di posizione fin qui avanzate» siano state «molto concrete e con progetti specifici, una politica concreta scaricata sul territorio».

Rossi ha annunciato la formazione ufficiale del partito per il prossimo 21 novembre, data in cui è in programma l’assemblea costituente: «Pensiamo che all’Italia serva una destra liberale, moderata e liberista che non semplifichi il mondo, ma che sappia studiare dossier e offrire soluzioni. La nostra è la difesa di una politica che sa prendere decisioni». «La differenza principale tra la Buona Destra e quella che noi definiamo la “cattiva destra”, quella salviniana e meloniana - aggiunge il fondatore nell’intervista - è l’idea che si debba accettare la complessità nelle decisioni della politica: non bisogna prendere in giro i cittadini con una falsa propaganda che non porta ai risultati». Battaglia principale la burocrazia: «Se non ci liberiamo da quel “pachiderma” non riusciremo mai a far crescere economicamente l’Italia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

«Serve una destra moderata che non semplifichi il mondo, ma offra soluzioni»

IlPiacenza è in caricamento