rotate-mobile

“Potere al Popolo” manifesta in piazza Cavalli contro la caccia

Ben 114 vittime, 34 civili feriti, 10 civili morti, 60 cacciatori feriti: sono i dati dell’ultima stagione di caccia in Italia. Per questo Potere al Popolo, movimento politico di sinistra che partecipa alle Elezioni Politiche del 4 marzo, ha organizzato una manifesta di protesta e di sensibilizzazione sul tema in piazza Cavalli, nel pomeriggio del 28 febbraio. «Ci siamo interessati di caccia perché vogliamo tutelare e difendere i diritti degli animali – spiega Walter Cordani –, vogliamo combattere i favoritismi, che i cacciatori godono oramai da parecchio tempo, come ad esempio l’obsoleta legge del codice civile, che prevede che un proprietario di un terreno non può impedire l’esercizio della caccia e quindi un cacciatore si può avvicinare fino a cento metri da un’abitazione privata. Un altro episodio da non dimenticare viene dal Veneto, dove è passata una legge dove chi disturba i cacciatori rischia un’ammenda tra i 600 e i 3600 euro, quindi è più pericoloso per chi disturba i cacciatori a chi pratica la caccia».

Video popolari

“Potere al Popolo” manifesta in piazza Cavalli contro la caccia

IlPiacenza è in caricamento