rotate-mobile

Viaggio nella centrale nucleare di Caorso

Grazie alla due giorni Open Gate organizzata da Sogin, siamo entrati nei luoghi normalmente inaccessibili del sito piacentino

Due giorni di "open gate" alla centrale nucleare di Caorso, un'iniziativa organizzata da Sogin e che ha dato la possibilità di visitare le centrali nucleari in Italia, tra cui quella nel territorio piacentino. L'evento ha attirato molti piacentini, desiderosi di comprendere meglio il funzionamento e le prospettive future delle centrali nucleari nel nostro Paese, in particolare appunto quella di Caorso.

Luca Lo Schiavo, direttore della Direzione Servizi di Sistema e Monitoraggio Energia di Arera (l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha sottolineato l'importanza di un approccio responsabile nel processo di smantellamento delle centrali nucleari italiane, con particolare attenzione alla sicurezza e all'ambiente. «La nostra più grande responsabilità è quella di riuscire a smantellare in tempi rapidi le centrali nucleari italiane nel pieno rispetto della sicurezza e dell'ambiente - ha spiegato Lo Schiavo - Il nostro Paese si deve porre come obiettivo quello di trovare al più presto un deposito nazionale dove poter stoccare i rifiuti radioattivi. Caorso è la centrale nucleare più grande in Italia, ma ce ne sono altre tre più piccole con altri rifiuti da stoccare».

Viviana Cruciani, responsabile della disattivazione della centrale nucleare di Caorso, ha evidenziato i prossimi passaggi fondamentali nel processo di smantellamento: «L'avvio dello smantellamento dei sistemi e componenti dell'edificio reattore e l'adeguamento del deposito di bassa attività all'interno del sito della centrale - ha spiegato Cruciani - Gli adeguamenti dei siti ci consentiranno di procedere con le attività, soprattutto allo smantellamento completo del “cuore” della centrale: i rifiuti di media attività richiedono un deposito all'avanguardia».

Viaggio nella centrale nucleare di Caorso ©Luca Bonetti/ilPiacenza

Video popolari

Viaggio nella centrale nucleare di Caorso

IlPiacenza è in caricamento