FiorenzuolaToday

Acef inaugura il nuovo stabilimento, «Giorno importante per l’industria e l’impresa a Fiorenzuola»

Con la nuova sede all’avvanguardia Acef, azienda leader in Italia nella distribuzione di materie prime ad uso farmaceutico, cosmetico, galenico e per il settore degli integratori alimentari, corona un percorso iniziato due anni fa

Acef

«Oggi è un giorno importante per l’industria e l’impresa del nostro comune, l’Acef scrive un’altra pagina storica per la sua realtà produttiva, che dal 1940 dà lavoro a innumerevoli cittadini e permette il sostentamento di tante famiglie». Cosi il sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi nel giorno dell’inaugurazione del nuovo stabilimento di Acef, l’azienda leader in Italia nella distribuzione di materie prime ad uso farmaceutico, cosmetico, galenico e per il settore degli integratori alimentari.

La nuova sede, all’avanguardia, corona un percorso iniziato due anni fa quando l’azienda di Fiorenzuola ha deciso di ampliare lo stabilimento per rendere migliore il flusso logistico, la produzione, il confezionamento, la commercializzazione delle materie prime puntando sulla massima garanzia di sicurezza e di qualità delle materie prime. Il nuovo stabilimento ricopre una superficie complessiva di 21mila metri quadrati, di cui 12mila coperti. Vi lavorano più di 100 persone con una offerta di più di 7mila prodotti ad uso cosmetico, nutraceutico, farmaceutico e galenico.

«Non posso che ritenermi onorato, da sindaco – ha proseguito Gandolfi nel suo discorso prima del taglio del nastro -, di poter osservare come, nonostante le posizioni da leader nel settore farmaceutico, cosmetico e nutraceutico, l’azienda abbia deciso di fare Fiorenzuola la sua roccaforte e di quanto sia benefica al di là del lavoro che produce per essa. È infatti stata capace negli anni di dare voce alla nostra città, di rappresentarla con forza nel difficile mondo dell’industria nazionale, europea e mondiale. Colgo quindi l’occasione per ringraziare il presidente Alberto Piombi, tutto lo staff e i dipendenti perché continuino sempre, testardamente, per la strada che si sono costruiti in questi quasi 80 anni di storia; e come ultima cosa voglio porre la vostra attenzione su una nota tecnica che però è la chiave per uno sviluppo in tempi così difficili e faticosi».

«Guardate lo stabilimento – ha concluso il sindaco -, riconoscerete una certa eleganza in esso, pensate ora alla qualità e alla sicurezza che i nuovi stabilimenti permetteranno e non dimenticate come tutto sia costruito con attenzione al risparmio energetico. Ecco, per quanto difficile questa è la via che ci dobbiamo porre, coniugare le diverse esigenze è un’idea che troppo spesso si scarta con troppa facilità, senza rifletterci, senza coraggio, cedendo al primo compromesso che capita, Acef ha dimostrato che si può fare, teniamola come esempio».

Agli inizi dell’attività Acef disponeva unicamente di un piccolo laboratorio, oggi invece è dotata di un moderno laboratorio CQ, un laboratorio di microbiologia e laboratori R&D per gli specifici settori. L’Acef - Azienda Chimica e Farmaceutica - nasce nel 1940 a Fiorenzuola grazie allo spirito lungimirante dei suoi soci fondatori, Carlo Gianessi e Arturo Grassi. La prima sede Acef in Vicolo Campioni a Fiorenzuola d’Arda.  Successivamente, sulla scia dello sviluppo economico del dopoguerra, inizia a diffondersi nelle farmacie la produzione in proprio di sostanze medicamentose ed Acef diventa in pochi anni la fonte di approvvigionamento principale di prodotti e principi attivi.  Grazie all’attività svolta durante i suoi 78 anni di storia, oggi ACEF è riconosciuta sul mercato come azienda leader. Nel corso della cerimonia è stato presentato anche il volume di Graziano Tonelli dal titolo “Speziali, arte farmaceutica e cosmesi nel Ducato di Parma e Piacenza” (140 pagine con bellissime illustrazioni). E’ un viaggio nei primordi della sanità e dell’arte farmaceutica nel ducato di Parma e Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento