rotate-mobile
Elezioni comunali  / Alseno

Alseno, Zucchi corre per il terzo mandato: «Puntiamo su edilizia scolastica e impianti sportivi»

Il sindaco in carica si candida nuovamente con la lista civica “Progetto Alseno”: «L’idea è quella di trasformare l’area che ospita le scuole medie e il parco giochi in un campo scolastico sportivo»

«Puntiamo molto su edilizia scolastica e impianti sportivi». A parlare Davide Zucchi, attuale sindaco di Alseno, candidato per il terzo mandato nel comune della Valdarda, obiettivo «concludere le progettualità iniziate e proseguire nella realizzazione delle idee che in questi anni abbiamo preparato». In corsa per la guida del comune anche Valentina Casarola con la lista civica UniAmo Alseno.

Classe 1977, primo cittadino dal 2014, professione geologo, coniugato e padre di tre figli, Zucchi si definisce "non social": «Preferisco il contatto diretto. Capisco che questo a volte non piaccia, perché c’è chi vuole magari rimanere informato anche attraverso i social, ma purtroppo non è nella mia indole condividere in questi spazi pubblici virtuali la vita privata e politica. Comprendo che a volte sia un limite per chi amministra».

Zucchi si presenta nuovamente all’appuntamento elettorale dell’8 e 9 giugno con la lista civica Progetto Alseno

«Non abbiamo ancora chiuso la definizione delle candidature - spiega Zucchi - però qualche nuovo inserimento ci sarà. Usciamo da dieci anni amministrativi e per alcuni è nata anche l’esigenza, magari per impegni lavorativi, di non candidarsi, ma di lavorare lo stesso per il gruppo, in una posizione un po' più defilata. Voglio sottolineare che il nostro è un gruppo coeso, che ha maturato un po' di esperienza e composto da persone leali. Con molti dei componenti è nato un bellissimo rapporto di amicizia, quindi, fortunatamente, non ci sono mai stati contrasti; a volte ci si è confrontati su alcune decisioni, ma sempre con lealtà e ringrazio tutte le persone che ne fanno parte». 

Qualche traguardo raggiunto dall’attuale amministrazione? «Un buon risultato è già stato affrontare la pandemia sostenendo le imprese, i cittadini, le associazioni e aver fatto fronte anche ai rincari energetici e all’inflazione senza aumentare le tariffe dei servizi. Sicuramente poi l’edilizia scolastica; la messa in sicurezza, l’antincendio, l’antisismica, l’efficientamento energetico. Sono state investite tante risorse e siamo soddisfatti; ci ha permesso, tra l’altro, di mantenere una rete scolastica molto estesa, con tre scuole elementari, due scuole dell’infanzia, oltre ovviamente alla scuola media e al nido». 

Progetti da concludere? «Sono in corso le due mense del Pnrr, una ad Alseno e una Lusurasco, che vedranno luce alla fine del 2024. Poi abbiamo la tribuna al campo sportivo di Alseno, una ciclabile in corso a Castelnuovo Fogliani in dirittura d’arrivo. Al momento non anticipo altro, ma abbiamo qualche altro progetto che inseriremo nel programma: punteremo molto sugli impianti sportivi e sull’edilizia scolastica. L’idea è quella di trasformare l’area che ospita le medie e il parco giochi in un campo scolastico sportivo, frequentato da tutti: studenti, sportivi, adulti, anziani. Abbiamo visto che è un luogo che piace e scelto da tanti per attività diverse».

Sicurezza ed economia, quali sono le sfide maggiori per Alseno su questi temi? «Abbiamo una rete di videosorveglianza che ha oltre dieci anni e bisogna intervenire; qualora dovessimo essere riconfermati, l’intenzione è quella di mettere mano all’impianto con un ammodernamento e magari di estenderlo, non in modo eccessivo, perché poi va gestito - ed è impegnativo - monitorando i punti un po' critici. Ho saputo di un tentativo di truffa davanti a un supermercato; vale la pena di andare a individuare le zone dove si ripetono determinati reati per tutelare le persone più deboli». 

«Per quanto riguarda invece le attività, noi ci troviamo in una realtà molto particolare. Avevamo la Casa Mercato, poi abbiamo avuto Gran Casa, Rossetti Market; il commercio da noi è limitato all’alimentari, anche perché i centri commerciali hanno un po' di tutto. Per le imprese vi è da parte nostra la disponibilità - per ampliamenti e nuovi insediamenti - ad accogliere e aiutare chi ha intenzione di investire sul nostro territorio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alseno, Zucchi corre per il terzo mandato: «Puntiamo su edilizia scolastica e impianti sportivi»

IlPiacenza è in caricamento