FiorenzuolaToday

Alseno, bottiglie gratuite e compostiere nelle mense. Dalla Regione arrivano 9mila euro

La Regione finanzia un progetto che ha l’obiettivo di ridurre la produzione dei rifiuti e i costi del servizio

Fonte immagine: web

Ha ricevuto il finanziamento regionale il progetto “Più COMPOST, meno PET” presentato dal Comune di Alseno e redatto dall’Ufficio Lavori Pubblici. L’Amministrazione Comunale si posta, infatti, l’obiettivo di intraprendere azioni plurime per ridurre la produzione dei rifiuti, sia per preservare l’ambiente, sia per ridurre i costi del servizio.

Il progetto, che ha partecipato al bando indetto dall’Agenzia territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e i rifiuti, prevede una spesa totale di 11mila euro di cui l’ottanta per cento a carico della Regione Emilia Romagna e il restante venti per cento a carico del Comune di Alseno.

Nello specifico, il progetto contempla da un lato l’installazione di compostiere nelle cucine dei plessi scolastici (pratica finalizzata ad incentivare la produzione di compost anche per le utenze non domestiche) e dall’altro la consegna alle utenze domestiche, in comodato d’uso gratuito, di un cestello con sei bottiglie di vetro da 1 litro (azione finalizzata a ridurre l’utilizzo di bottiglie di plastica). Le bottiglie, inoltre, saranno personalizzate con i loghi del Comune di Alseno, della Regione Emilia-Romagna e di Atersir; sarà presente anche la scritta “L’acqua è un bene prezioso”. Per quanto riguarda, invece, la pratica del compostaggio, il progetto prevede la posa di compostiere didattiche all’interno dei giardini delle scuole per permettere di spiegare ai ragazzi il processo di decomposizione dei rifiuto umido. Saranno, inoltre, preparati e distribuiti opuscoli informativi allo scopo di incentivare la pratica del compostaggio.

«Nei prossimi mesi – spiega l’assessore con delega all’Ambiente, Giorgia Camoni -, una volta acquistati i cestelli e le bottiglie, provvederemo alla distribuzione dei 400 kit ai residenti che ne faranno richiesta. La cittadinanza sarà avvisata preventivamente». Il Comune di Alseno in materia ambientale ha istituito dal 2014 le giornate ecologiche volte a sensibilizzare adulti e ragazzi a proposito dei rifiuti, mentre a partire dal 2015 ha ridotto la frequenza della raccolta della carta, passata da settimanale a quindicinale, scelta che ha permesso di ottimizzare il servizio riducendo i costi e le emissioni di CO2, ha installato nel capoluogo la Casa dell’acqua in collaborazione con Iren per la distribuzione di acqua gasata e naturale e infine ha ampliato l’orario di apertura del Centro Raccolta Rifiuti Comunali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento