rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
La serata / Fiorenzuola d'Arda

"Antropologia e potere", il tema della conviviale di fine settembre del Rotary Fiorenzuola

Prospettati anche interventi e appuntamenti dei prossimi mesi

Nella suggestiva cornice de "La finestra sul Po" a San Nazzaro di Monticelli d’Ongina, la presidente Federica Arduini ha accolto soci e ospiti del Rotary Fiorenzuola a una partecipata conviviale .

La presidente ha rivolto indirizzi di saluto ai presenti, ringraziando il prefetto Monica Tellini e il socio Giovanni Zangrandi per la perfetta organizzazione della serata. Tra i presenti l’assistente del governatore Tiziana Meneghelli, Giuseppe Brusamonti, presidente del consiglio d’istituto del "Mattei" di Fiorenzuola e Cristina Bonoretti, manager di "Barilla", da sempre vicina, con grande sensibilità e generosità, alle iniziative poste in essere dal Club.

Ringraziamenti rivolti anche agli esponenti del Rotaract presenti alla serata, come testimonianza della volontà di rendere sempre più stretta l’integrazione tra Rotary e Rotaract.

Arduini, nell’intervento introduttivo, ha ricordato i service già avviati e ha prospettato gli interventi e gli appuntamenti dei prossimi mesi. Ha in particolare rammentato l’impegno del sodalizio per sostenere e promuovere "SeventyFive bpm", cortometraggio di Gian Francesco Tiramani, che racconta la storia vera del trapianto di cuore tra 2 bambini. Il "corto" è stato presentato con grande successo a Fiorenzuola, in un Cinema Capitol gremito, alla presenza delle autorità e della stessa presidente in rappresentanza del Rotary. Le emozionanti immagini proiettate ben si sposano con la cultura del dono che il sodalizio da sempre ha adottato.

E’ stato quindi presentato il relatore della serata, Salvo Virgilio, che ha svolto una relazione sul tema "Antropologia e potere". Virgilio, docente, è curatore culturale presso il Castello di Sarmato e presidente dell’ Associazione "Università della Terza Età Valnure", che opera in collaborazione con numerosi assessorati alla Cultura di comuni della vallata. L’Università ha sede a Podenzano e si prefigge lo scopo di promuovere la più ampia diffusione della cultura, di favorire la partecipazione delle persone alle iniziative socio culturali del territorio, di collaborare con le istituzioni pubbliche e private del territorio operanti con le medesime finalità.

Il relatore, concluso l’intervento, si è prestato a rispondere alle domande poste dai soci.

Il suono della campana rotariana ha sancito la chiusura della conviviale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Antropologia e potere", il tema della conviviale di fine settembre del Rotary Fiorenzuola

IlPiacenza è in caricamento