rotate-mobile
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

FioreApp, uno strumento per una comunicazione più rapida tra Amministrazione e cittadini

Presentata l'applicazione che permette la diffusione di notizie, informazioni di pubblica utilità (sicurezza e protezione civile), di marketing territoriale

Quale miglior strumento al giorno d’oggi, dove la maggior parte delle persone è connessa in rete, per instaurare un filo diretto in tempo reale tra Amministrazione-cittadini? Un’applicazione per dispositivi mobili, smartphone e tablet. La Giunta del Comune di Fiorenzuola ha deciso di impegnare 600 euro per la realizzazione di un App (FioreApp, questo il nome) che permette la diffusione di notizie, informazioni di pubblica utilità (sicurezza e protezione civile), di marketing territoriale. «Gli utenti - spiega l'assessore Marcello Minari - possono usufruire di questo strumento anche per inviare segnalazioni geolocalizzate, inizialmente sul decoro urbano e l'abbandono di rifiuti, poi implementabile con altre funzioni. Sono presenti informazioni e numeri utili della città. Il servizio verrà attivato gradualmente, ora siamo ancora in una fase di sviluppo». L'utente che invierà una segnalazione, anche con la possibilità di allegare una fotografia, riceverà un feed-back, un "ritorno" tramite il quale può monitorare lo stato della segnalazione e la presa in carico da parte dell'Amministrazione.

L'applicazione online da qualche giorno sugli store di Google e Aplle (sono stati effettuati già più di seicento download e si spera di arrivare a duemila nda) è stata presentata in Municipio alla presenza del sindaco Romeo Gandolfi, dell'assessore Minari, degli sviluppatori Daniele Pisano e Alberto Ferrari della ditta Thesis srl di Parma (con questa salgono a 45 le applicazioni realizzate dall'azienda per gli enti locali nda), di Donatella Bracchi e Fiorenza Rossi (ufficio Cultura) e Leonardo Costa (responsabile informatico del Comune)

«L’intenzione dell’Amministrazione – è stato spiegato in conferenza stampa -  è quella di fornire risposte e servizi realmente efficaci alle esigenze espresse dalla collettività. Tra queste la necessità di attivare un dialogo diretto e trasparente con i cittadini». Inoltre, sindaco e assessori sono stati spinti ad investire in questo progetto dal fatto che «ormai il 70 per cento dell’audience digitale complessiva utilizzi dispositivi mobili per accedere ai contenuti pubblicati in rete, sia in modo esclusivo, sia in aggiunta ai computer». 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FioreApp, uno strumento per una comunicazione più rapida tra Amministrazione e cittadini

IlPiacenza è in caricamento