menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il municipio di Fiorenzuola

Il municipio di Fiorenzuola

Asfalti e via l’amianto dei tetti. Mainardi: «Nulla di nuovo». Gandolfi: «Non abbatto quello che ho ma lo sistemo»

In Consiglio comunale votata l'applicazione dell'avanzo: 807mila euro tra strade, tetti, manutenzione del verde e attrezzature informatiche. Minari: «Presto il nuovo sportello polifunzionale telematico»

«L’esercizio finanziario del 2018 del Comune di Fiorenzuola – si legge nella delibera presentata in Consiglio comunale lunedì 29 aprile – conclude con un avanzo accertato pari a circa tre milioni e cento mila euro». Quello al momento disponibile e che l’Amministrazione ha già destinato ad importanti investimenti ammonta a 807mila e trecentocinquanta euro.

Tra le spese più consistenti figurano i 255mila euro per la manutenzione delle strade (a questi si aggiungono altri 100mila euro provenienti da un contributo ministeriale) e 208mila e cinquecento euro per la manutenzione straordinaria del patrimonio. «In questa voce rientra il rifacimento delle coperture del magazzino comunale e del bocciodromo, entrambe costituite ancora da amianto» – ha spiegato l’assessore al Bilancio Marcello Minari, sollecitato da alcune domande del consigliere Nando Mainardi (Sinistra per Fiorenzuola). 167mila euro saranno destinati alla manutenzione straordinaria del cimitero, 30mila alla manutenzione del verde («Proseguendo sulla linea di quanto già fatto in viale Vittoria sostituiremo le alberature in viale Battisti, compromesse dalla tromba d’aria del 2017»), 25mila agli impianti sportivi, 11mila per l’acquisto di attrezzature informatiche. In merito a quest’ultimo importo Minari ha spiegato: «Saranno destinati all’acquisto di un software che ci permetterà di gestire lo sportello polifunzionale telematico. Nel mese di maggio procederemo ad affidare l’attivazione di questo nuovo servizio che consentirà ai cittadini di presentare pratiche presso gli uffici comunali in forma elettronica tramite il riconoscimento con l’identità digitale». Lavori anche nell’asilo nido dove verranno sistemati i servizi igienici per 750 euro.

Al momento della votazione la minoranza ha espresso parere contrario. «L’Amministrazione fruisce di una quota significativa di avanzo eppure non trova la volontà di investire su scelte forti – è intervenuto Mainardi -. Corretta la presa di posizione di mantenere il patrimonio in buona salute ma non vedo nulla di nuovo rispetto a quanto i potrebbe fare, viste le maggiori risorse rispetto alla scorsa Amministrazione». «Prima di fare qualcosa di nuovo sistemo quello che ho – ha ribattuto il sindaco Romeo Gandolfi -. Non volendo abbattere il patrimonio comunale procedo con imperizia ed accuratezza a risanare quel poco che è rimasto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Economia

    Elezioni del CdA Terrepadane: Coldiretti contro Coldiretti

  • Economia

    Coldiretti: «Al Consorzio Agrario chiediamo più trasparenza»

  • Cronaca

    Covid-19: 24 nuovi casi e nessun decesso nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento