FiorenzuolaToday

ZTL, l'Amministrazione avanza la proposta di riorganizzazione

Gli assessori della Giunta hanno incontrato residenti e commercianti per illustrare le modifiche che intendono apportare alla viabilità nel centro storico di Fiorenzuola

Sopra l'ingresso di corso Garibaldi. Sotto, un momento dell'assemblea pubblica tenutasi in Municipio (foto Trespidi)

L’Amministrazione comunale ha presentato alla cittadinanza la proposta di riorganizzazione della Zona a Traffico Limitato (ZTL). Dopo l’assemblea pubblica dello scorso 30 novembre, nel corso della quale erano state raccolte le opinioni dei cittadini, l’assessore al Bilancio Marcello Minari, insieme all’assessore al Commercio Lorenza Rossi e alla vicesindaco Paola Pizzelli, hanno incontrato residenti e commercianti per illustrare le modifiche che la Giunta intende apportare alla viabilità nel centro storico di Fiorenzuola.

CORSO GARIBALDI – Nel primo tratto, ovvero quello che va dalla Banca di Piacenza fino all’incrocio con via Liberazione, è previsto il mantenimento della ZTL dal lunedì al venerdì, ma con una riduzione della fascia di chiusura: la telecamera sarà attiva dalle 11.30 alle 17. Il sabato e la domenica invece la telecamera che controlla gli accessi si attiverà alle 9 e rimarrà in funzione fino alle 19. Dall’incrocio con piazza Marsala sino alla fine di palazzo Lucca, la sosta delle auto nelle fasce di apertura di corso Garibaldi al traffico, sarà regolamentata con disco orario (massimo un'ora). «Da palazzo Lucca fino all’incrocio con via Liberazione – ha spiegato Minari - si cercherà di vietare il più possibile la sosta, in quanto la via è più stretta e quindi si vuole dare ai pedoni la possibilità di passeggiare più tranquillamente». Ne corso della giornata la regolamentazione della sosta con disco orario resterà in vigore dalle 8.30 alle 11.30; e dalle 17 alle 19.

Nel secondo tratto di corso Garibaldi, di recente riqualificazione, saranno mantenuti i posti gialli per i disabili e quelli di carico/scarico delle merci, oltre ad una ventina di posteggi che saranno regolamentati con disco orario (sosta massima consentita sempre di un’ora). In piazza della Rocca invece rimarranno 4 stalli si sosta sul lato della tabaccheria e saranno posizionati elementi di arredo urbano sul lato sinistro della piazza. La regolamentazione con disco orario della sosta rimarrà in vigore dalle 8.30 alle 12.30; e dalle 15 alle 19. Inoltre, in via sperimentale, la Giunta sta valutando il prolungamento della chiusura al traffico dalle 20 alle 24 il venerdì e il sabato, col fine di incentivare l’apertura dei locali e il posizionamento di eventuali plateatici di fronte al proprio locale.

Per quanto riguarda via Mazzini, via Moruzzi e via Giovanni da Fiorenzuola, l’idea dell’Amministrazione sarebbe quella di lasciarle aperte al traffico dal lunedì al venerdì, regolamentando la circolazione con ZTL nel week-end dalle 9 alle 19.

PIAZZA MOLINARI - «Nella piazza della Collegiata – ha spiegato sempre l’assessore -, attualmente interdetta al traffico 24 ore su 24 con accesso consentito ai residenti e ai disabili che possiedono il pass, la telecamera che rileva le infrazioni posizionata in largo Alberoni ha una funzionalità ridotta (fa solo un paio di multe al giorno nda): serve a poco come deterrente, in quanto le macchine possono entrare comunque in piazza Molinari passando da via Romagnosi». L’idea presentata dall’Amministrazione sarebbe quella di regolamentare in maniera più definita la sosta nell’area di fronte la canonica e l’oratorio («sulle modalità serve confrontarsi prima con l’ufficio Tecnico e gli agenti della polizia municipale» ha detto Minari) con 2 o 4 posti gialli per i diversamente abili e altri per la sosta a pagamento o con disco orario.

«Altri stalli di sosta – è stato aggiunto - si possono mettere sul lato sinistro della chiesa dove c’è l’ingresso senza gradini e quindi di facile accesso per le carrozzine (inizio via Gramsci). Il resto della piazza sarà soggetto a divieto di sosta. Viene così meno la funzionalità della telecamera di largo Alberoni che potrebbe essere spostata all’inizio di via Liberazione dove c’è una fioriera fissa (al suo posto potrebbero essere installati due piloncini idraulici telecomandanti). Altre due opzioni sono quelle di installarla nel tratto compreso tra via Carducci e via Mazzini; oppure all’inizio di via Romagnosi, all’incrocio con via Liberazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento