FiorenzuolaToday

Auser Fiorenzuola, distribuiti giubbetti per riconoscere i volontari impegnati

L’assessore ai servizi sociali Angelo Mussi: «Rappresentano un esempio di cittadinanza attiva, il loro è un servizio fondamentale per il nostro Comune»

La consegna dei giubbetti ai volontari

Sono stati donati in questi giorni, a ciascuno dei trenta volontari Auser in servizio al Comune di Fiorenzuola, dei giubbettio con il logo dell’associazione ben in evidenza, che consentirà a chiunque di riconoscere i volontari impegnati, ormai da anni, a svolgere servizi preziosi per la cittadinanza.

L’assessore ai servizi sociali Angelo Mussi ha sottolineato quanto sia importante il servizio prestato dai volontari: «Rappresentano un esempio di cittadinanza attiva, ci tengo a ringraziarli perché il loro è un servizio fondamentale per il nostro Comune. Grazie a questi nuovi giubbetti i volontari saranno immediatamente riconoscibili dai cittadini».

Remo Barbieri, referente Auser, ha ribadito il consolidato rapporto che lega Auser al Comune di Fiorenzuola: «Ogni anno cerchiamo di ampliare i servizi e le competenze dei nostri volontari», mentre Sabina Dordoni, responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Fiorenzuola ha messo l’accento sul grande senso civico che contraddistingue i volontari Auser: «Sono degli esempi virtuosi per tutta la cittadinanza».

I volontari Auser si occupano, tra le altre cose, del servizio di trasporto per anziani dializzati e alunni disabili; del servizio mensa; affiancano le educatrici nelle scuole dell’infanzia; aprono e chiudono le palestre delle scuole per i corsi sportivi pomeridiani e serali; prestano servizio presso la biblioteca comunale; supportano il servizio trasporto e lavanderia per gli anziani; prestano servizio di vigilanza in occasione delle varie mostre allestite nel corso dell’anno in città; supportano le attività culturali e teatrali; supportano gli uffici comunali nei servizi amministrativi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento