FiorenzuolaToday

Auto scassinate per rubare all'interno, i carabinieri: «Segnalate episodi simili»

E' accaduto nel parcheggio che si trova tra la stazione e il cimitero. L'area è sorvegliata da telecamere collegate con Metronotte Piacenza e i carabinieri stanno lavorando per cercare di identificare gli autori dei furti

Immagine di repertorio

Hanno parcheggiato l’auto nel piazzale dietro la stazione al mattino presto per poi recarsi al lavoro o in università e alla sera se la sono ritrovata forzata e con alcuni effetti personali che erano all’interno dell’abitacolo sottratti. Nel giro alcune settimane i carabinieri di Fiorenzuola hanno ricevuto due denunce da altrettanti pendolari vittime di questi furti. Sembrerebbe che qualcuno abbia approfittato del parcheggio completamente pieno per aggirarsi tra le auto senza farsi notare. Poi ha preso di mira due vetture, le ha forzate e rubato ciò che vi erano all’interno. Il parcheggio che si trova tra la stazione e il cimitero è video sorvegliato da telecamere collegate con la centrale operativa di Metronotte Piacenza e i carabinieri stanno lavorando per cercare di identificare gli autori dei furti. «Potrebbero essersi verificati altri episodi simili nello stesso luogo, di cui però noi non siamo a conoscenza. Invitiamo quindi, chiunque abbia subito qualche furto o danneggiamento della propria auto a presentarsi in caserma per esporre denuncia» - fanno sapere i militari dell’Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento