FiorenzuolaToday

Autoerotismo davanti ai bambini all'oratorio, 53enne alla sbarra

Atti osceni a Monticelli. L’uomo era stato riconosciuto dai bambini che avevano visto le foto mostrate loro dai carabinieri. La difesa: è stato detto che era su una bicicletta nera, ma alcuni testi indicano un colore diverso

(Repertorio)

I bambini lo hanno riconosciuto quando i carabinieri hanno mostrato loro le foto, ha raccontato il maresciallo di Monticelli. E’ cominciato il processo nei confronti di un 53enne di Caorso, accusato di atti osceni. Nel luglio del 2016, l’uomo si sarebbe calato i pantaloni e si sarebbe toccato, mostrando i genitali, davanti ai bambi e alle bambine che frequentavano il grest all’oratorio di Monticelli.

Il giudice Fiammetta Modica, pm Antonio Rubino, ha rinviato l’udienza in novembre, dopo aver sentito il carabiniere.

Il fatto era stato denunciato ai militari da sei genitori, dopo che i ragazzini - tra i 12 e i 13 anni - avevano raccontato cosa era accaduto. I carabinieri di Monticelli avevano prima identificato e poi denunciato il 53enne alla procura.

L’uomo è difeso dall’avvocato Francesca Beoni, la quale ha notato che i testimoni avevano raccontato che il presunto esibizionista si era allontanato su una bicicletta nera. Altri, però, ha sottolineato l’avvocato, hanno segnalato una bici di diverso colore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento