rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda / Piazza Fratelli Carlo E Giovanni Molinari

Avis compie 65 anni, il presidente provinciale: «Donare è esempio di solidarietà»

Il corteo, la messa, il pranzo e le premiazioni. Una giornata molto partecipata per un traguardo importante: sono trascorsi sessantacinque anni dall’apertura della sezione avisina sul nostro territorio, la prima in tutta la provincia

Il corteo, la messa, il pranzo e le premiazioni. I protagonisti di tutto questo sono stati volontari e donatori della sezione Avis di Fiorenzuola, nel giorno della festa per il suo anniversario. Un traguardo importante quello raggiunto quest’anno: sono trascorsi sessantacinque anni dall’apertura della sezione avisina sul nostro territorio, la prima in tutta la provincia.

Le celebrazioni si sono svolte domenica 15 luglio. Una giornata molto partecipata iniziata con il corteo per le vie del centro, con in testa la fanfara dei bersaglieri di Lonate Pozzallo, seguita dai gonfaloni delle sezioni Avis di tutta la provincia, dalle autorità militari, civili e religiose (c’erano il sindaco Romeo Gandolfi con i colleghi della giunta, i comandanti territoriali dell’Arma, della guardia di finanza e della polizia municipale, i rappresentanti delle associazioni locali che operano in ambito sanitario). Quindi la celebrazione eucaristica officiata dal vescovo monsignor Gianni Ambrosio, poi il pranzo conviviale in un agriturismo della zona. Con il taglio della torta sono state consegnate le medaglie per il numero di donazioni ai veterani dell’Avis di Fiorenzuola e poi a quelli più giovani.

Il presidente di sezione Alessandro Aramini e quello provinciale Leonardo Fascia, hanno rimarcato «il gesto del dono come esempio di solidarietà della comunità nei confronti delle persone bisognose». Il dottor Marco Ravarani, direttore sanitario di Avis Fiorenzuola ha evidenziato che «nonostante in Emilia Romagna vi sia un elevato standard di qualità del sangue trasfuso, merito dei donatori, in futuro potrebbero riscontrasi alcune criticità in quanto mancano nuove leve». Da qui l'appello ad ogni donatore a diffondere l'invito a donare: «Se ognuno di noi porta in Avis anche un solo amico, i donatori raddoppiano».

Fiorenzuola, Avis festeggia il 65esimo della sezione (foto Negri)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avis compie 65 anni, il presidente provinciale: «Donare è esempio di solidarietà»

IlPiacenza è in caricamento